Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sanità, sopralluogo di Rosso e de Andrea: “Navetta tra Busalla e Borgo Fornari e riqualificazione ex poliambulatorio”

Valle Scrivia. Il consigliere regionale Matteo Rosso insieme al consigliere comunale di Busalla Giacomo De Andrea hanno effettuato un sopralluogo presso le strutture sanitarie della Valle Scrivia. Spiegano i due consiglieri: “ in termini sanitari è giusto evidenziare che le strutture sono obsolete, vecchie compresi i macchinari. Il tandem Burlando/ Montaldo ha svuotato il territorio ed oggi la situazione è critica. Dieci anni di questo Governo hanno portato solo disagi e disservizi per i pazienti, spesso anziani, questo è un fatto inaccettabile. Inqualificabili poi le promesse di pulcinella della Paita che oggi perché in campagna elettorale si è impegnata a ripristinare l’auto medica e l’ospedale Frugone dopo che in questi 10 anni la Giunta Burlando, di cui lei fa parte, ha scientificamente provveduto a depotenziare l’offerta sanitaria del territorio costringendo i cittadini a situazioni pesantissime”.

“Abbiamo presentato sia in Regione che in Comune delle interrogazioni urgenti – continuano i due esponenti del centro destra – per chiedere per prima cosa che venga attivato un servizio di navetta tra Busalla e Borgo Fornari dove oggi si trova il Poliambulatorio, difficilemente irraggiungibile con i mezzi pubblici e privo di un numero di parcheggi sufficiente a rispondere alle esigenze dei pazienti. Inoltre abbiamo chiesto che venga riqualificata la palazzina dove prima di essere trasferito a Borgo Fornari aveva sede il Poliambulatorio di Busalla, palazzina oggi in condizioni disastrose”.

“Questi due interventi, fattibili e concreti non le solite promesse da campagna elettorale della sinistra, riuscirebbero a riportare la situazione ad un minimo di decoro per i cittadini ripristinando un decente servizio sanitario capace di dare qualche risposta alle persone che hanno bisogno di poter contare su un sistema che si pone dalla parte del paziente, soprattutto in un contesto in cui l’età media dei residenti e molto alta”, concludono Rosso e De Andrea.