Quantcast

Sampdoria, Ferrero: “Basta isterismi, nessuno tocchi Sinisa e la squadra”

Massimo Ferrero, Sampdoria

Genova. Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero serra le fila e, dopo la sconfitta di Verona, pubblica una lettera sul sito della società. “Testa, cuore, forza, coraggio, fiducia e tanto amore. Siamo e saremo sempre uniti, insieme con i nostri sensibili meravigliosi tifosi e nessuno ci può mettere in discussione, neppure i risultati”.

“Il campionato italiano è bizzarro, non solo per noi, per tutte le squadre: la mia fiducia e quella della mia società non sono in discussione nè nei confronti di Sinisa e del suo staff nè nei confronti dei miei campioni” perché “per me questi ragazzi sono pezzi di cuore e guai a chi me li tocca”.

“Ci avviciniamo al derby a testa alta – conclude Ferrero -, orgogliosi di rappresentare i colori più belli del mondo. Lo sport è vita e che vita sarebbe senza il calcio? A volte si giudicano i risultati e non le prestazioni: basta isterismi, non fanno bene a nessuno. Non fermiamoci mai sugli errori, se ci sono stati, e andiamo avanti. Lavorando, le difficoltà si superano, affrontiamole uniti e convinti dei nostri mezzi. Nel bene e nel male mi assumerò sempre le responsabilità”.