Quantcast
Politica

Ronde a Rapallo, Circolo della Libertà 61: “Farneticanti, basterebbero due guardie giurate”

municipio rapallo

Rapallo. “Un comunicato stampa del Comune annuncia che stanno studiando di organizzare osservatori cittadini a costo zero la notte, per ovviare agli atti di vandalismo ed altro. Ma che cosa stanno farneticando. Non hanno idea di che cosa sia vivere in una città con civile serenità. Vanno a prendere dei volontari abitanti, scegliendoli accuratamente non sappiamo tra chi e come, per andare di notte a controllare chi è in giro sospettabile di reato e poi che cosa fanno? Interverranno alla maniera old west con relativa stella di vice sceriffo, intimando di stare bravi se no avvertono per cellulare chi di competenza perché si alzi da letto e corra a constatare insieme al nostro giovane sindaco?”. Il Circolo della Libertà 61 di Rapallo interviene duramente sulla questione delle ronde cittadine.

“Si vestiranno tipo MP americani del dopoguerra per intimorire i sobri, sbandati e senza tetto? Ma quale incarico prevede ciò per legge e conoscenza di essa, capacità idonee ed infine anche gratuitamente. Per chi, per i cittadini o per la bella faccia e il vanto di quelli che l’han ideato, che così se ne staranno a letto, lautamente retribuiti, in lenziola di seta nera e contenti di non pagare alcuno per un lavoro di alta e seria professionalità civile. E dire che forse l’ideatore è un ex vigile urbano, che forse gli è venuta la nostalgia”.

“Dicono anche che hanno tenuto segreto il tutto per paura che il docente Prof. Capurro di cose cittadine, potesse fare come il Bagnasco Jr. ha fatto con l’altalena, cioè far sua l’idea… altalenando. Cittadini svegliamoci gratuitamente e facciamo attenzione a non uscire la sera finchè in giro non ci saranno per la metropoli almeno due professionisti a controllare la situazione. Si, basteranno ogni notte due brave guardie a sorvegliare la situazione, poi in seguito si vedrà. Vogliamo vivere nel più bel borgo ligure con serenità civile, Vigili Urbani, Polizia, Carabinieri sanno fare il loro lavoro ogni giorno e notte, ma hanno bisogno che il nostro Sindaco e i suoi cittadini collaborino col giusto comportamento, che non è certo quello di far ronde private gratis”.

Il Circolo via della Libertà 61 ripresenta in questo comunicato ciò che era nel suo programma elettorale a supporto di Armando Ezio Capurro: ‘Presidio fisso dei Vigili Urbani alla Stazione Ferroviaria onde prevenire l’arrivo di persone non regolari attuando una seria politica di controllo alla Stazione, vera porta d’accesso alla città, consentendo così di eliminare gran parte delle problematiche di ordine pubblico che si riscontrano sul territorio comunale. Aumento del numero delle telecamere di videosorveglianza. Conclusione iter trasferimento da S.Margherita a Rapallo di tutti i livelli operativi della Compagnia dei Carabinieri, con un aumento di circa 40 effettivi sul territorio di Rapallo. Istituzione del servizio di sorveglianza notturna e controllo dei beni pubblici sia in centro che in periferia (stanziamento spesa prevista circa 200.000 euro annui)'”.

Più informazioni