Quantcast

Ribaltamento a mare Fincantieri Sestri, Paita e Bernini: “Affidamento a Cociv permette recupero sui tempi”

fincantieri

Sestri Ponente. “L’aver affidato il progetto del ribaltamento a mare a COCIV ci ha fatto ottenere un buon recupero sui tempi, auspichiamo che anche le procedure a carattere ambientale si svolgano con la stessa rapidità senza la necessità di dover ricorrere ad una VIA di carattere nazionale”.

Ad affermarlo sono l’assessore regionale alle infrastrutture Raffaella Paita ed il vicesindaco del Comune di Genova Stefano Bernini che oggi, assieme ai tecnici di Regione, Comune e Autorità Portuale, hanno fatto il punto sul ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente.

“A tale proposito – continuano – abbiamo avviato un dialogo con il Ministero dell’Ambiente ed i primi riscontri sono positivi, convergendo sulla necessità di una procedura più veloce. Il passaggio successivo sarà presso il Consiglio superiore dei lavori pubblici che dovrà approvare il progetto in via definitiva e a seguire si potrà passare alla gara”.

Stiamo inoltre – concludono Paita e Bernini – pianificando un frazionamento tra i vari soggetti coinvolti per effettuare le attività successive,  in modo da essere sempre più efficaci ed incisivi, prospettando, oltre al ruolo dell’Autorità Portuale che sarà competente per le opere a mare, un ruolo del Comune di Genova sulla parte del progetto che riguarda lo spostamento del Rio Molinassi e la conseguente riorganizzazione della viabilità ed una funzione di coordinamento delle diverse attività a cura della Regione”.