Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo e la rivolta sulle multe nei parcheggi a pagamento: Apcoa cancella la mora a Carannante, ma a lui non basta

Rapallo. Prosegue la vicenda della multa emessa da un funzionario Apcoa nei confronti di Andrea Carannante il 14 giugno scorso nel parcheggio di via Vittorio Veneto. Dopo le polemiche e la “rivolta” dei cittadini di Rapallo, scaturita a seguito della lettera pubblicata su Facebook e inviata anche agli organi di stampa, la società che gestisce i parcheggi aveva già risposto, dicendo che avrebbe preso in considerazione la segnalazione e fatto le verifiche del caso, ma oggi è arrivata la risposta definitiva.

“Ci scusiamo innanzitutto per non aver riscontrato tempestivamente la sua prima e-mail, per la quale vogliamo inviare i dovuti chiarimenti nella presente nota – si legge nella lettera inviata da Apcoa ad Andrea Carannante e agli organi di stampa – Al riguardo vogliamo condividere come il nostro personale sia stato formato sulla base di una significativa esperienza, coerentemente con le migliori prassi e procedure aziendali, per far sì che, nell’interesse comune dei nostri clienti, queste siano correttamente applicate; nondimeno abbiamo provveduto ad avvisare i nostri operatori di parcheggio della sua segnalazione, in un ottica di miglioramento continuo”.

“A valle delle verifiche interne, per la penale emessa siamo disponibili a farle corrispondere solamente l’importo fisso, senza dover pagare le spese accessorie”, termina la nota.

Carannante, quindi, non dovrà pagare la mora, ma non gli basta. “E’ una questione di principio, non di soldi – dichiara il rappresentate del Pcl – non è una battaglia personale, ma nome di tutti cittadini che vango vessati”.