Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Promozione girone A: Serra Riccò e Rivarolese volano, Cogoleto sempre più invischiato nella lotta retrocessione risultati

Genova. Seppur decimata (ben sei gli squalificati), la Carlin’s Boys riprende in mano lo scettro, infliggendo – a scanso di equivoci – un secco 3-0 al Legino, alla seconda sconfitta consecutiva.

Tra i sanremesi in evidenza (tanto per cambiare!) il bomber Pietro Daddi, autore di una doppietta (l’altra rete porta la firma di Espinal).

Voltrese ed Albenga non vanno oltre lo 0-0 e per Cardillo e soci è il quarto pareggio, nelle 22 gare disputate, mentre per gli ingauni si tratta dell’undecimo.

Sale al terzo posto il Serra Riccò, che vince 2-0 (Lo Bascio e Zanforlin) sul terreno del Cogoleto, più che mai invischiato nella lotta per non retrocedere, dopo la nona sconfitta del torneo. I numeri sembrano dire che la gestione tecnica di Aloe non ha finora portato il cambio di marcia auspicato al momento del cambio panchina… ma in Riviera si augurano che il recupero infra-settimanale, a Cairo Montenotte col Bragno, possa sparigliare le carte sul tavolo.

Scende di un gradino (dal terzo al quarto) la Loanesi, ma il pareggio ottenuto in trasferta col Campomorone (1-1) non è da buttare, anzi rappresenta un test di maturità, superato dai rossoblù del presidente Piave.

Continua il volo imperioso dell’avvoltoio Rivarolese, che battendo il sempre più deludente Taggia, va a planare sullo stesso quarto gradino della classifica occupato dalla Loanesi; a decidere le sorti del match ci ha pensato Chiarabini.

Termina 1-1 la partita fra Borzoli e Albissola, decisa dalle reti di Traggiai e Guerrieri.

Anche se il punto messo in cascina dal neo mister Repetto non migliora più di tanto la classifica (che vede i sestresi sempre all’ultimo posto), il bicchiere può essere considerato “mezzo pieno” per il fatto che è stato ottenuto contro una compagine del valore dell’Albissola del d.g. Aldo Lupi.

L’1-1 tra Ceriale ed Arenzano è di certo maggiormente apprezzato da Garretto e compagni, che muovono la classifica giocando in trasferta, mentre i padroni di casa avevano bisogno di un risultato pieno per compiere un significativo balzo in avanti.

Christian Cattardico si traveste da Johnny Depp e da gran corsaro, trafigge lo scafo del Varazze, regalando al Bragno un bottino di tre punti e impedendo agli stessi rivieraschi di prendere il largo ed allontanarsi dalla zona minata dei play out.