Quantcast
Sport

Prima Categoria B: due uppercut di Stumpo mandano la Corniglianese ko; D’Istria mette fine alla striscia positiva dell’Anpi Casassarisultati

calcio

Ronco Scrivia. Partiamo con un aforisma di uno dei maggiori filosofi cinesi, Lao Tzu: “Un vincente trova sempre una strada”… e la Ronchese ha facilmente trovato la via della vittoria, sbarazzandosi (4-1) della Corniglianese, incappata nella seconda sconfitta consecutiva.

I valligiani di mister Amarotti, con una partenza sprint, hanno subito messo alle corde la capolista, infliggendole – nell’arco di 35 minuti – due tremendi “uppercut”, sferrati da uno scatenato Stumpo.

Nella seconda frazione di gioco, i ronchesi hanno centrato il bersaglio per altre due volte, prima con Repetto e poi con Piccardo, mentre solo al 91° Vassallo, su calcio di rigore, ha risposto alla quaterna avversaria.

La Pegliese, tuttavia, non ha saputo approfittare del tutto della debacle della capolista, non riuscendo ad andare oltre il pareggio sul difficile terreno del Marassi, dove i padroni di casa sono passati in vantaggio con Bartolucci, per essere raggiunti nel finale dello stesso primo tempo dal bomber Varone (14° centro stagionale).

Il Bargagli, dopo un tris di vittorie, è stato costretto al pari da un indomito Merlino; Cervetto, al 53°, ha portato in vantaggio gli uomini di Cappanera, ma la reazione dei sestresi non si è fatta attendere e Arrigo, su punizione, ha fissato il risultato sull’1-1 finale.

Al quinto posto della graduatoria e quindi in zona play off, ecco la Ruentes, grazie al successo esterno – in rimonta – sul Pieve Ligure, che si era portato in vantaggio con un goal del solito Carretta. I ruentini di Pernigotti, passato lo scoramento, si sono riversati nella metà campo avversaria e hanno messo Olmi, all’84°, in condizioni di pareggiare le sorti del match ed infine di realizzare, sia pur in extremis, il “gollazo” decisivo.

Dopo una striscia di risultati straordinari (cinque vittorie, di cui le ultime tre, consecutive ed un pareggio), l’Anpi Casassa ha perso l’imbattibiltà sul terreno del Cella, vittorioso per 1-0, col talentuoso D’Istria nelle vesti di match winner.

Termina sul risultato a occhiali (0-0) il derby del Levante, che vedeva di fronte Rapid Nozarego ed San Lorenzo.

La Praese, largamente incompleta, non è riuscita a dar seguito alla vittoria casalinga dell’ultimo turno, uscendo sconfitta (2-1 doppietta di Veroni e rete di Sacco) dal terreno del Burlando.

Gli uomini di Soro, grazie al successo ritrovato dopo due consecutive sconfitte, hanno agganciato il Pieve Ligure sul penultimo gradino della classifica, riducendo altresì il distacco dalla stessa Praese a cinque punti.

Caffieri e compagni, attualmente salvi, hanno visto ridurre, al margine minimo di un punto, il vantaggio sulla Rossiglionese, (che ha fatto suo, per 3-1, l’incontro con l’Agv) e sabato prossimo al “G.B.Ferrando” di Prà, le due squadre si incontreranno nel match più importante della stagione per entrambe.