Quantcast

Porto Antico: ecco il Carnevale dei Mondi

maschera di carnevale

Genova. Come ogni anno il Porto Antico festeggia il Carnevale con una festa divertente e colorata dove tutti possono esprimersi liberamente. Tanta musica a partire dalle ore 14.30 negli spazi all’aperto del Porto Antico a cui partecipare mascherati trascinati dalle note di giovani gruppi musicali genovesi, dalle atmosfere ecuadoriane e dagli artisti senegalesi.

La Festa arriva dopo due weekend di laboratori da tutto esaurito presso le strutture culturali del Porto Antico. Un grande successo di partecipanti per le attività creative che La città dei bambini e dei ragazzi, Museo Luzzati, Biblioteca De Amicis e Casa della Musica hanno organizzato insieme con il Centro Culturale Primo Levi per preparare bambini e famiglie al Carnevale: ognuno con la sua peculiarità, questi laboratori hanno stimolato i partecipanti a rielaborare la maschera simbolo di questo Carnevale aggiungendo la propria fantasia e tanti elementi da culture differenti.

E sarà nuovamente l’immagine realizzata per l’occasione dall’artista Daniele Sulewic la protagonista della Festa di Carnevale di domenica 15 febbraio: emblema dell’incontro tra tradizioni e culture differenti, la maschera può essere ritirata presso l’Infopoint del Porto Antico per essere indossata durante la Festa.

La Festa prenderà il via alle ore 14.30 con i primi gruppi musicali che calcheranno il piccolo palco in Calata Falcone Borsellino e che si alterneranno per tutto il pomeriggio: Orchestra della Darsena, Coro Junior della Casa della Musica, Orchestra Cajon, Ritmiciclando, Capoeira de Angola, Samba de Roda. Un patchwork di musiche ed espressioni artistiche creato in collaborazione con Casa della Musica e che mixa insieme stili tra loro molto diversi e cosmopoliti, dai più tradizionali a quelli che sfiorano altre culture, dalle voci dei bambini fino alla sensualità delle musiche caraibiche.
Partecipazione straordinaria, per questa “edizione zero” del Carnevale dei Mondi, è quella della Comunità Senegalese, che ha aderito con entusiasmo e apporterà il suo contributo con la performance del cantante Pape Thiam Fajar.

Vengono invece dal Sud America le musiche che animeranno il Piazzale Mandraccio a partire dalle ore 15.30; in collaborazione con il Consolato dell’Ecuador a Genova e la numerosa Comunità Ecuadoriana della nostra città, il Carnevale sfoggerà anche le sonorità latine dei gruppi Chibu Razu e Guayas y Quil tra musiche, danze tipiche e i coloratissimi costumi della loro terra d’origine.

Una Festa che continua nelle strutture che hanno contribuito a realizzare questo Carnevale; alle ore 15.00 presso la Biblioteca E. De Amicis adulti e bambini potranno assistere alle letture ad alta voce inscenate per l’occasione, mentre alle ore 15.30 la creatività ritornerà sotto i riflettori con il laboratorio a La città dei Bambini e dei Ragazzi.
Per un momento musicale più raccolto invece, il Museo Luzzati ospiterà un’esibizione speciale dei Capoeira de Angola alle ore 16.30.

Il progetto del Carnevale dei Mondi – che unisce Porto Antico di Genova S.p.A., il Centro Culturale Primo Levi e le strutture culturali del Porto Antico – ha voluto avvicinare il pubblico agli aspetti meno comuni del Carnevale regalando sia alcuni momenti di cultura e riflessione sia la festa di Carnevale che tutte le famiglie ogni anno aspettano.

Tanto entusiasmo e collaborazione per questa “edizione zero” del Carnevale dei Mondi, un evento che aspira a diventare uno degli appuntamenti fissi nel calendario cittadino, coinvolgendo ogni anno sempre più comunità e associazioni culturali che animano quotidianamente Genova con le loro diverse tradizioni.

Programma

Grande festa di Carnevale
15 febbraio dalle h. 14.30 in Calata Falcone Borsellino
h. 14.30-18.00: musica sul palco in Calata Falcone Borsellino in collaborazione con i gruppi di Casa della Musica: Orchestra della Darsena, Coro Junior della Casa della Musica, Orchestra Cajon, Ritmiciclando, Capoeira de Angola, Samba de Roda. Partecipazione della Comunità Senegalese con la performance del cantante Pape Thiam Fajar.
H. 15.00: letture ad alta voce presso la Biblioteca E. De Amicis
H. 15.30: musiche e danze dall’Ecuador con i gruppi Chibu Razu e Guayas y Quil
H. 15.30: laboratorio a La città dei Bambini e dei Ragazzi
H. 16.30: esibizione musicale dei Capoeira de Angola al Museo Luzzati