Quantcast
Sport

Pallanuoto, A1 femminile: il Rapallo sogna per un tempo, poi il Plebiscito espugna il “Poggiolino”risultati

Rapallo Nuoto Vs R.N. Bogliasco

Rapallo. Niente da fare per il Rapallo nella quarta giornata di ritorno. Come da pronostico della vigilia, va al Plebiscito Padova primo in classifica nel match giocato questo pomeriggio nella piscina comunale del “Poggiolino”, sotto gli occhi del ct del Setterosa Fabio Conti, seduto in tribuna. Finisce 11-6 a favore delle biancorosse di Stefano Posterivo.

A precedere il fischio d’inizio un minuto di raccoglimento per la recente scomparsa di Bruno Longhi, componente del Centro tecnico e tra i fondatori della Scuola Nazionale Arbitri.

Primo tempo. Continui avvicendamenti di fronte tra le due squadre che si studiano, ma non riescono a trovare lo spiraglio giusto. Sblocca in risultato a poco più di un minuto dalla fine del tempo Simona Abbate per il Rapallo, in superiorità. Il primo tempo si chiude con il tiro dalla distanza di Claudia Criscuolo, ma Teani è attenta.

Secondo tempo. Palla al Rapallo con Cotti. Occasione per il Rapallo ma Tankeeva davanti alla porta non aggancia. Ne approfitta il Padova, che poco dopo va a segno con la ex gialloblù Elisa Queirolo. Ci riprova ancora Queirolo, ma il suo tiro è alto sopra la traversa. Dalla parte opposta ecco Claudia Criscuolo, para Teani. È la giovane Silvia Avegno a riportare avanti il Rapallo: discesa sulla sinistra e palla che si insacca alle spalle di Laura Teani. Plebiscito che pareggia poco dopo con rete di Alessia Millo.

Ancora avanti le padrone di casa, brava Cotti ad approfittare dell’uomo in più: 3-2 a metà frazione. Replica la capolista del campionato: controfuga con Alessia Millo che non perdona e sigla il 3-3. Padova nuovamente all’attacco, ma il disimpegno di Cotti in marcatura su Bosello disinnesca l’azione delle venete. Nulla può però Lavi sul tiro di Millo, che segna il suo terzo gol della partita: avanti Padova e vantaggio incrementato poco dopo ancora con Queirolo. Mister Antonucci chiama il time-out e dà la carica alle sue ragazze. A 10 secondi dalla fine, rigore per il Padova: batte Martina Savioli, para Lavi.

Cambio campo, passano 45 secondi e ancora Alessia Millo va a segno: palombella che si insacca alle spalle del portiere gialloblù. Il Rapallo non molla, Claudia Criscuolo accorcia in superiorità, 4-6 a 2 minuti da inizio tempo. Padrone di casa che a 4 minuti si portano a -1 grazie al gol di Carolina Ioannou. Padova si riporta a distanza di sicurezza, con rete di Barzon in superiorità. Ci prova dalla parte opposta Avegno, palla direzionata all’incrocio dei pali alla sinistra di Teani ma l’estremo difensore del Padova vola e nega l’esultanza alla numero 4 gialloblù. Incrementano il vantaggio le biancorosse con Martina Gottardo e poi con Lascialandà per il 5-9. Chiude in attacco la capolista ma l’ultimo tiro è alto sopra la traversa.

Ultimo tempo, occasione per il Rapallo ma il tiro di Silvia Avegno in superiorità è centrale e non impensierisce il secondo portiere del Setterosa. Accorcia il Rapallo, gran gol di Claudia Criscuolo: 6-9. Di nuovo in attacco le gialloblù e ancora espulsione a favore, ma la conclusione di Aleksandra Cotti è centrale. Il Padova vuole archiviare la partita e a 3 minuti da fine match si porta a +4 con Barzon. Bordata di Elisa Queirolo ad un minuto dalla fine, palla che si stampa sul palo. C’è ancora tempo per il gol di Martina Savioli. Finisce 6 a 11.

“Abbiamo sicuramente mostrato ottimi segnali di crescita, peccato perché se fossimo riusciti ad amministrare meglio la partita forse il risultato sarebbe stato diverso, d’altra parte il Padova è primo in classifica e questo la dice lunga sull’esito finale – commenta a fine match il tecnico Luca Antonucci –. Sono almeno tre partite che siamo molto più “quadrate” e costanti, un aspetto importante e senza dubbio positivo. Diciamo che quello di oggi è stato un ottimo allenamento in preparazione della partita di venerdì”.

Ossia venerdì 13 febbraio, quando il Rapallo è atteso a Bogliasco per il derby in anticipo contro le biancoazzurre guidate da Mario Sinatra. Fischio d’inizio ore 20.

Il tabellino:
Rapallo Pallanuoto – Plebiscito Padova 6-11
(Parziali: 1-0, 2-5, 2-4, 1-2)
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Abbate 1, Zerbone, Avegno 1, Sessarego, Sgrò, Tankeeva, S. Criscuolo, Mori, C.Criscuolo 2, Cotti 1, Ioannou 1, Risso. All. Antonucci.
Plebiscito Padova: Teani, Barzon 2, I. Savioli, Gottardo 1, M. Savioli 1, Queirolo 2, Millo 4, Dario, Rocco, Bosello, Nencha, Lascialandà 1, Krasti. All. S. Posterivo.
Arbitri: Bensaia e Romolini.
Note. Uscita per limite di falli nel quarto tempo I. Savioli (Plebiscito). Superiorità numeriche: Rapallo 3 su 8 e Plebiscito 3 su 5 più 1 rigore fallito.