MuSel di Sestri Levante: “Dal Mediterraneo al Sahara”, sabato 7 febbraio conferenza di Lorenzo De Cola

Sabato 7 febbraio alle ore 16,30 presso Palazzo Fascie, Sala Carlo Bo a Sestri Levante si terrà la conferenza “Dal Mediterraneo al Sahara” di Lorenzo De Cola. Introduce Fabrizio Benente (Direttore MuSel)

La conferenza ha l’obbiettivo di far conoscere un’area oggi inabitabile del Gran Mare di Sabbia egiziano (Great Sand Sea) – quella che si estende da Assuan a occidente fino al Jebel Uweinat, massiccio montuoso che segna il confine tra Egitto, Libia e Sudan. Il massiccio montuoso del Jebel Uweinat racchiude un immenso tesoro d’arte rupestre preistorica, da pochi anni scoperto a cura di una serie di viaggiatori (tra cui il sottoscritto).

Si tratta, ad esempio, dell’osservatorio astronomico di Nabta Playa, il livello di complessità sociale e di raffinatezza mostrato dalle pitture supera quello dell’Egitto predinastico. Per non parlare del canone estetico della bellezza, che in pratica non trova paragoni conosciuti nel territorio dell’Egitto nilotico.

Tecnologie evolute dei cacciatori-raccoglitori epipaleolitici, primi esempi di molitura di cereali selvatici, congegni di cattura e di ammansimento/domesticazione, ceramiche tra le più antiche d’Africa, sepolture rituali, l’osservatorio astronomico attualmente conosciuto più antico al mondo che giace a fianco di alcuni esempi precoci di pianta urbana. Tutto ciò si intreccia con le testimonianze di prospezioni egizie nel deserto, circostanza insospettabile fino a pochi decenni or sono. Il contesto in cui tutto ciò giace è formato da panorami e sensazioni di una severa e commovente bellezza.