Quantcast
Politica

Municipio Centro Ovest, Davide Rossi (Lega Nord): “Il Pd si impantana sul Jobs Act”

davide rossi lega

Sampierdarena. “Vi erano undici punti all’ordine del giorno, i più salienti una mia interrogazione sul rifacimento della pavimentazione del piazzale nella zona del “Belvedere” dove alcuni residenti riferiscono anche della presenza di amianto, una mozione Idv sui miasmi provenienti dal porto, un altra mia mozione di sgombero dei Rom di lungomare Canepa, ma lo psicodramma si è creato sugli ultimi due ordini del giorno”. Davide Rossi, capogruppo della Lega Nord presso il Municipio Centro Ovest, spiega così quanto accaduto durante il consiglio municipale di ieri.

“Dei due ordini, uno era della Lega (mio), l’altro era di Sel (Oprandi) e volevano far emergere le contraddizioni dei partiti sul tema del lavoro riguardo al problema del jobs act, riguardo cui il Pd prima si è lamentato dell’opportunità politica di dibattere di temi scomodi come quelli arrampicandosi sugli specchi, poi dell’attinenza, facendo notare che uno dei problemi più grossi del quartiere è la desertificazione industriale e commerciale in cui anche Sampierdarena si trova a vivere, i giovani una volta ultimati gli studi non trovano lavoro se non in condizioni di precarietà, che spesso porta a quarant’anni l’impossibilità di crearsi una famiglia, accendere un mutuo per una casa”.

“Il Pd ha poi detto che molti non hanno le competenze per dibattere di temi nazionali, ma ricordo loro che non siamo dei catapultati in municipio ma siamo espressione di partiti nazionali, e visto che la politica non si improvvisa ma è studio e conoscenza di tutti i problemi locali e nazionali, e visto che abbiamo in passato dibattuto di slot machine, problema nazionale e di crisi mediorientale, roba da ONU, proposta proprio dal Pd, si può pure discutere di jobs act. Morale? Entrambi gli ordini del giorno sono passati con l’astensione di tutto il municipio e voti favorevoli di Sel e Lega”.