Quantcast
Cronaca

Gino Paoli indagato: sequestrati faldoni, agende a computer in sede società

Gino Paoli

Genova. Computer, faldoni con documentazione fiscale, agende e altri documenti contabili: è quanto ha sequestrato la guardia di finanza di Genova nella sede delle tre società (la Edizioni musicali senza fine, la Grande Lontra e la Sansa) riconducibili a Gino Paoli, indagato per una evasione fiscale di circa 800 mila euro.

Il materiale posto sotto sequestro e’ adesso al vaglio degli uomini delle fiamme gialle per cercare di ricostruire i movimenti contabili e capire quando i soldi sarebbero stati portati in Svizzera.

Secondo l’accusa, sostenuta dal procuratore aggiunto Nicola Piacente e dal sostituto Silvio Franz, il cantautore avrebbe portato in territorio elvetico due milioni di euro nel 2008, non dichiarando quel movimento nel modulo Rv relativo alla dichiarazione dei redditi del 2009, evadendo così circa 800 mila euro.

leggi anche
  • Genova
    Gino Paoli indagato, trattativa con l’Agenzia delle Entrate per saldare il debito
    Gino Paoli