Quantcast
Cronaca

Esaote, su modifica Puc Tursi attende l’incontro del 9 febbraio

corteo esaote cornigliano

Genova. “ll Comune di Genova potrà decidere l’assetto urbanistico della sede aziendale di Sestri Ponente solo dopo aver verificato l’accordo tra l’azienda biomedicale Esaote ed Elemaster, l’azienda a cui ha esternalizzato le attività’ produttive e logistiche”. Lo ha detto l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Genova Emanuele Piazza a Palazzo Tursi in consiglio comunale. Una ventina di lavoratori Esaote ha presenziato all’assemblea per chiedere ‘garanzie occupazionali’.

Lunedi’ 9 febbraio è stato convocato un incontro dalla Regione Liguria sulla vertenza Esaote, parteciperanno il Comune di Genova, i sindacati, l’azienda e Elemaster. “Siamo obbligati a verificare gli accordi tra Esaote ed Elemaster, – spiega – per verifica intendo la durata dell’accordo medesimo, che dev’essere di medio-lungo periodo, dev’esserci una prospettiva di sviluppo e l’impegno di Elemaster ad insediarsi a Genova, dev’esserci un impegno nell’assorbimento delle maestranze della Oms Ratto”.

“Avremo uno spostamento da Firenze a Genova del ramo ricerca di 22 lavoratori – aggiunge – Dobbiamo verificare se tutti i 22 dipendenti verranno da Firenze o se potranno esserci nuove assunzioni a Genova”.

Più informazioni