Quantcast
Sport

Eccellenza: Genova Calcio-Ligorna che match! Sestrese e Molassana, vietato sbagliarerisultati

Finale Vs Ligorna

Genova. Genova Calcio-Ligorna, Finale-Veloce, Cairese-Sestrese: a voi la scelta. Il 22° turno propone una serie d’incontri, in cui la posta in palio è altissima, sia in chiave promozione, che salvezza.

Il Ligorna, come Vincenzo Nibali, sa che, se riuscirà a passare indenne dal terribile Galibier, rappresentato dal Genova Calcio, troverà la strada verso l’Avenue des Champs-Elysées (leggi Serie D) in discesa.

La trasferta al “Ferrando” di Cornigliano, in caso di vittoria, sarà sicuramente decisiva, per gli uomini di Monteforte, attesi al varco da quelli di Maisano, che vogliono provare a dire la loro, sia in questo scontro diretto, che nel prosieguo del campionato.

Sfida da non perdere, quella tra Finale e Veloce, che si affronteranno in una gara, in cui il minimo errore potrebbe essere fatale; i padroni di casa, guidati da mister Villa, in settimana hanno giocato e perso a Borgosesia col Gozzano in Coppa Italia, forse deconcentrati dal pensiero del match con la Veloce, distanziata (alle spalle) d’un solo punto in classifica; Saranno determinanti – per entrambe le formazioni – la compattezza del gruppo, il coraggio e la voglia di vincere.

Tempo permettendo (in Val Bormida le previsioni meteo parlano di neve), Cairese e Sestrese si giocheranno una fetta di futuro… Barone e compagni hanno il vantaggio – anche psicologico – dei tre punti in più, mentre i verde-stellati cercheranno un successo esterno sul “Rizzo” per agganciare i rivali.

In settimana Giribone, mister della Cairese, ha concentrato il lavoro sulla scarsa concretezza in fase realizzativa della sua squadra, emersa soprattutto nella gara di recupero pareggiata (0-0) col Rivasamba. Ma lo stesso problema lo hanno anche gli uomini di mister Biffi, squalificato, che sotto rete hanno fatto meglio (con 20 reti) solo del Molassana (13).

Dopo le scosse telluriche/sportive, che hanno avuto come epicentro Quiliano, il neo mister Monte – coadiuvato da Natrella – ha lavorato in settimana sulla “testa” dei suoi giocatori, attesi dal durissimo match casalingo col Magra Azzurri, squadra che cerca i tre punti anch’essa, per tenere a bada la scatenata Fezzanese; le premesse per un incontro ricco di emozioni ci sono tutte.

La Fezzanese, infatti, ci crede: il secondo posto è a tre lunghezze, per cui il match con il Rapallo, in crisi, è da vincere a tutti i costi e la coppia goal Baudi-Lorieri vuole regalare altre gioie ai propri tifosi.

Neppure al “Broccardi” di Santa Margherita Ligure ci si dovrebbe annoiare… Sammargheritese e Ventimiglia sono tra le squadre più in forma del momento, i tigullini – quinti in classifica – desiderano migliorare ulteriormente la propria posizione, mentre i frontalieri, puntano al “pokerissimo” di vittorie consecutive; sarà interessante il duello tra il bomber di casa Cacciapuoti (12 centri) e l’esperto bucaniere Lamberti (8 reti).

Busalla ed Imperia hanno mille motivi per cercare di aggiudicarsi l’intera posta, i ragazzi di Cannistrà sono alla ricerca di quella vittoria che manca da troppo tempo, i nerazzurri sono a sei punti dal secondo gradino, per cui ora più che mai devono pigiare sull’acceleratore per cercare di andare il più lontano possibile.

Il Molassana, rilanciato dal successo di Rapallo, che ha permesso l’aggancio al Quiliano, cerca il bis affrontando il Rivasamba, alla ricerca di punti tranquillità; la lotta per evitare la retrocessione diretta sarà , da qui alla fine, vibrante.

Il bello sta tutto qui, nel supporre l’imponderabile e poi, magari, vederlo accadere.