Quantcast

Doria alla presentazione della “Associazione piccoli azionisti Ansaldo”: ” Intervento pubblico fondamentale per settori strategici”

marco doria piccoli azionisti ansaldo

Genova. “Non c’è futuro per il Paese senza una robusta struttura industriale. Essa deve avere alcuni caratteri, non esclusivi ma fondamentali: deve riguardare settori strategici per l’economia, deve comprendere un azionariato italiano ed anche, nelle forme più idonee ai nostri tempi, una presenza pubblica”. Lo ha affermato il sindaco di Genova, Marco Doria, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione della Associazione piccoli azionisti Ansaldo, ospitata questa mattina a Palazzo Tursi.

“Non si tratta di resuscitare le Partecipazioni statali – ha precisato il sindaco – ma di ricordare che tutti i paesi europei con un significativo apparato industriale assicurano la presenza di capitali nazionali e una attenzione in varie forme dei governi”.

Il sindaco si è riferito al patrimonio industriale di Genova “che affonda le proprie radici nella storia della Città, ciò che ne ha determinato anche la rilevanza nazionale” e ha ricordato che l’Amministrazione comunale ha seguito le vicende delle diverse realtà industriali schierandosi in particolare contro “cessioni al buio”, come nel caso di Ansaldo Energia, poi approdata, dopo l’intervento di Cassa Depositi e Prestiti, ad un accordo con partner esteri che l’Amministrazione ha accolto favorevolmente. Ora – ha sottolineato Doria – si pone un’ analoga questione che investe le prospettive di Ansaldo Sts e dell’intero settore civile.

“Condividiamo – ha detto ancora Doria – gli obiettivi indicati dall’Associazione e per questo, nell’incontro che abbiamo avuto con i promotori dell’iniziativa, insieme all’assessore Emanuele Piazza, abbiamo deciso di ospitarne la presentazione come “gesto di sostegno”. “Si tratta – ha osservato – di azionisti molto particolari perché non perseguono un interesse finanziario ma avanzano un’idea di progetto industriale”. L’Amministrazione comunale continuerà ad impegnarsi per salvaguardare il complesso delle attività Ansaldo.

“Nella distinzione dei ruoli – ha aggiunto – spetta all’Associazione formulare le sue proposte puntuali, per parte mia esprimo piena condivisione sull’obiettivo fondamentale, quello di garantire un intervento pubblico strategico e a questo fine ritengo anch’io che il Fondo strategico di Cassa Depositi e Prestiti sia oggi lo strumento più idoneo”.
Alla conferenza stampa dell’Associazione piccoli azionisti Ansaldo ha partecipato, insieme al sindaco, l’assessore allo sviluppo economico Emanuele Piazza.