Quantcast

Destinazione dell’ospedale Frugone di Busalla, Oliveri: “Risposte troppo frammentarie”

Busalla. Questa mattina in Consiglio regionale è stata discussa l’interrogazione di Nino Oliveri sulla destinazione dell’ex ospedale “Luigi Frugone” di Busalla. “Dopo aver sollevato l’argomento già nel luglio dello scorso anno con una analoga iniziativa consigliare, ho ritenuto di dover ritornare sul tema avendo avuto in quell’occasione una risposta troppo generica. Oggi l’Assessore regionale alla Sanità Claudio Montaldo ha confermato che verranno attivati 20 posti letto di RSA e un nucleo di Alzheimer di 10 posti diurni, ma nulla ha detto circa l’attivazione di un punto di primo intervento, come già stabilito dal protocollo d’intesa firmato con i Comuni della Valle Scrivia nel 2006”, dichiara il consigliere.

Quanto all’affidamento della gestione della struttura, l’Assessore Montaldo si è limitato a ribadire che il relativo bando sta per essere indetto “senza precisare i tempi, in pratica la stessa cosa che mi era stata detta due mesi fa dall’Assessore Rambaudi. Ragion per cui ho preso atto delle risposte ma non mi sono dichiarato soddisfatto – conclude Oliveri – Per quanto rimane ancora di questa legislatura continuerò ad insistere affinché i cittadini della Valle Scrivia possano avere finalmente delle risposte concrete e all’altezza delle aspettative”.