Quantcast

Derby, Silp Cgil: “Marassi inadeguato, una vergogna”

genova stadio Marassi

Genova. “Siamo alla vigilia dell’ennesimo derby calcistico della città di Genova sperando vivamente che, come spesso è accaduto, si tratterà di una festa dello sport. Tuttavia, alla luce anche di quanto accaduto nei giorni scorsi in pieno centro a Roma, non possiamo non ricordare che l’evento si effettuerà in uno stadio inadeguato a sostenere notevole afflusso di pubblico, all’interno di un quartiere esasperato che viene periodicamente blindato per le carenze dell’impianto”. Roberto Traverso, segretario generale del Silp-Cgil Genova, lancia l’ennesimo allarme riguardo allo stadio Ferraris di Marassi, che domani sera vedrà scendere in campo Sampdoria e Genova.

“Infatti, per ovviare a questi deficit, ancora una volta verrà impiegato uno spropositato numero di personale (solo per quanto riguarda la Polizia di Stato ci risultano essere impiegati circa 250 operatori genovesi). A questi sono da aggiungere le unità delle altre forze di Polizia genovesi (Carabinieri, Finanza ecc..), la Polizia Locale e quelle provenienti, probabilmente fa fuori regione. Quanti costi per la collettività?”.

“Ancora una volta, un incontro di calcio ad alto rischio, per meri interessi economici (quelli delle televisioni a pagamento), viene programmato in inverno in orario serale con tutte le difficoltà consequenziali per gli operatori di Polizia e le maggiori conseguenze da registrare in caso di incidenti tra tifoserie”.

“I cittadini genovesi del quartiere di Marassi, le lavoratrici e i lavoratori delle Forze di Polizia non meritano questo trattamento da parte di un mondo, quello del calcio, che ad ogni dichiarazione rilasciata fa vergognare l’Italia davanti al mondo intero”.