Quantcast
22 a 17

Cus Genova Rugby, buona prova a Roma ma l’impresa è rimandatarisultati

Il successo vsa alla Capitolina, pur con un punto di bonus per il Cus

Sitav Rugby Lyons Piacenza vs Cus Genova Rugby

Genova. Niente da fare. Il Cus Genova torna da Roma con una sconfitta, ma ha conquistato almeno un punto di bonus difensivo, e la consapevolezza, ulteriore, di poter fare bene.

Perché la partita non è stata giocata mal dai ragazzi di Bordon, che hanno trovato sulla propria strada una buona squadra, che prova a costruire gioco, e hanno messo in campo impegno e grinta.

Stefano Bordon, alla fine, tira i fili della giornata: “Purtroppo non riusciamo a raccogliere per tutto quello che costruiamo, anche se sono contento per l’impegno che i ragazzi hanno messo in campo. Purtroppo abbiamo trovato un arbitro, giovane, che potrà fare una buona carriera, ma che non ci ha aiutato. Era già successo a Firenze, sempre con lo stesso direttore di gara, e dispiace notare una cosa del genere, ma almeno diciamo che non ha del tutto condizionato il risultato della partita. Che è stata bella, giocata contro una squadra che prova sempre a giocare. C’è stato un buon ritmo, anche se a noi ci hanno spesso rallentato nei punti di incontro, ed è qui che l’arbitro, secondo me, avrebbe dovuto essere più attento… Comunque abbiamo espresso buona qualità, e di questo sono soddisfatto. Così come sono tutto sommato contento della prestazione. Siamo stati fermati, inoltre, proprio nell’ultima azione, che, chissà, avrebbe potuto anche portarci i punti della vittoria, ma va bene così. Nota positiva della giornata è che non c’è stato nessun infortunio, per cui possiamo recuperare adesso i giocatori che sono ancora fuori e ripartire convinti nel nostro campionato”.

Dopo la partita, Steve Castle, autore della solita prova positiva, è partito per rispondere alla convocazione della Nazionale seven.

Il tabellino:
Unione Rugby Capitolina – Cus Genova Rugby 22-17 (p.t. 12-10) (punti: 4 – 1)
Unione Rugby Capitolina: G. Rebecchini (s.t. 1° Molaioli), Aquisti, Rota, Gualdambrini (s.t. 25° Innocenti), Bocchino, Vannini, Conti (s.t. 34° Budini), De Michelis (cap.) (s.t. 24° Dionisi), Bitetti, Belcastro (s.t. 36° Cerqua), Scoccini, Forgini (s.t. 33° Bitonte), Rampa (s.t. 11° Polioni), Monanni (s.t. 11° Marsella). All. Orsini.
Cus Genova Rugby: Alberghini, Salerno, Castle, Borzone, Serpico (s.t. 22° Sandri), Cipriani, Garaventa, Bertirotti, F. Imperiale (s.t. 32° Del Terra), Maccari, Fisiihai (s.t. 9° P. Imperiale), Dell’Anno (s.t. 22° Gerli), Pallaro (cap.), Avignone, Cattaneo (s.t. 16° D’Amico). A disposizione: Desideri, Ciranni, Gerli. All. Bordon.
Arbitro: De Martino (Napoli).
Marcatori: p.t. 18° mt Aquisti, 22° mt Salerno tr Cipriani, 28° cp Cipriani; s.t. 15° cp Bocchino, 19° mt Polioni tr Bocchino, 38° mt di punizione Cus Genova tr Cipriani.
Cartellini gialli: s.t. 30° Molaioli.