Quantcast

Costa Edutainment aderisce a “M’illuminodimeno”

Acquario delfini vasca cetacei

Genova. Costa Edutainment aderisce a M’illuminodimeno la giornata di mobilitazione internazionale in nome del risparmio energetico promossa per il prossimo 13 febbraio dal programma radiofonico di Radio 2 Caterpillar, con il patrocinio del Parlamento Europeo e giunta all’undicesima edizione. L’adesione riguarda la quasi totalità delle strutture gestite dal gruppo sul territorio italiano: a Genova l’Acquario di Genova e il Galata Museo del Mare, sulla riviera romagnola le strutture del polo Costa Parchi – Oltremare, Acquario di Cattolica, Aquafan, e Italia in Miniatura di Rimini, in Toscana l’Acquario di Livorno e in Sardegna l’Acquario di Cala Gonone.

A Genova, come nelle scorse edizioni della Giornata, l’Acquario di Genova e il Galata Museo del Mare spegneranno dalle ore 18 alle ore 19.30 di venerdì 13 febbraio, tutte le luci esterne, compresa la caratteristica insegna dell’Acquario e le luci che illuminano il sommergibile S-518 Nazario Sauro ormeggiato davanti al Galata Museo del Mare, contribuendo così ad una reale riduzione dei consumi energetici e al contempo alla sensibilizzazione dei visitatori.

A questa azione simbolica, si affianca un progetto di più ampio respiro che ha visto l’Acquario impegnato nella tutela dell’ambiente e nella gestione consapevole delle risorse. Grazie alla partecipazione al progetto Illuminate, finanziato dall’Unione Europea all’interno del Settimo Programma Quadro all’interno dell’iniziativa “Information Communication Technologies (ICT) – Policy Support Programme (PSP)”, la struttura ha operato una consistente riduzione dei consumi energetici in alcune delle principali aree della struttura.

Il risultato è stato reso possibile grazie al rifacimento dell’illuminazione in alcune vasche espositive – area scogliera mediterranea con vasca tattile e vasca storioni nel Padiglione Biodiversità, vasca foche, vasca lamantini – e lungo l’intero percorso di visita, con la sostituzione di oltre 450 punti luce con i più moderni ed efficienti LED. Grazie a questo, è stato ottenuto da un lato un netto miglioramento dell’illuminazione all’interno delle vasche e sul percorso, con la possibilità di variare più facilmente colore, intensità della luce a seconda delle esigenze del pubblico e degli animali, e dall’altro una riduzione del 70% dei consumi energetici in queste aree.

Nella stessa ottica, l’Acquario di Genova si è dotata ormai da due anni di una presa a mare diretta, che consente di avere sempre disponibile acqua di ottima qualità per le vasche espositive e curatoriali riducendo al contempo l’impatto ambientale legato al rifornimento effettuato finora tramite navi cisterna.