Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cornigliano, la metà delle auto passa ormai per la ‘Guido Rossa’: entro il 2018 i collegamenti con le sponde del Polcevera

Genova. “Finalmente la strada a mare, dopo un momento iniziale in cui i genovesi hanno edientemente avuto bisogno di un po’ di rodaggio, vede il transito del 50% delle auto che prima utilizzavano via Cornigliano”.

Numeri alla mano il vicesindaco di Genova Stefano Bernini spiega i risultati aggiunti a due settimane dall’inaugurazione della Guido Rossa. L’obiettivo del Comune di Genova è quello di arrivare al 60% nelle prossime settimane. “L’opera indubbiamente, in questo momento porta un vantaggio immediato agli abitanti del ponente genovese ma che via via che arano realizzate le altre connessioni diventerà una struttura al servizio della città e del porto”.

Connessioni che sono rappresentate anzitutto dall’allargamento a sei corsie di Lungomare Canepa “che verrà portato a gara tra pochi mesi” dice Bernini. Così come tra pochi mesi cominceranno i lavori per “collegamento della strada a mare con l’autostrada”. Diciotto i mesi di lavoro previsti per Lungomare Canepa e venti per il collegamento con l’ingresso e l’uscita di Genova Cornigliano. Almeno così recita il cronoprogramma.

Terzo passaggio sarà l’appalto per il secondo lotto del nodo di San Benigno. Poi le due opere più complesse, quelle che sono ancora in fase di progettazione, vale a dire il collegamento della strada a mare con le due sponde del Polcevera: “Li ci sono elementi di sicurezza legati alla presenza del torrente, ci vorrà un po’ di più ma in 3-4 anni avremo i collegamenti” afferma il vicesindaco.

“Il Comune di Genova sta facendo la sua parte monitorando le migliorie da apportare per la gestione del traffico – dice il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando – ma tutto mi pare che proceda bene. Le opere collegate, che sono già tutte finanziate da società per Cornigliano nell’ambito dell’accordo di programma del 2010, porteranno grazie a un investimento complessivo di circa 130 milioni, di cui 60 già spesi per la strada, a ridefinire una viabilità centro-ponente- Valpolcevera molto importante”.