Quantcast
Economia

Nuovo consiglio comunale “caldo”: lavoratori Oms Ratto ancora a Tursi

Sestri Ponente. Oms Ratto ancora una volta a Tursi. Non è arrivata nessuna convocazione dell’ultima ora, per questo i lavoratori torneranno in consiglio comunale, dove martedì scorso avevano ottenuto dal vicesindaco di Genova Stefano Bernini l’impegno a convocare di nuovo le parti coinvolte.

L’azienda, che fino allo scorso autunno realizzava i magneti per gli ecografi di Esaote, si trova oggi in concordato prefallimentare e i lavoratori sono senza reddito. Fallito il vertice in Regione con Esaote ed Elemaster (quest’ultima ha rifiutato di assumersi l’impegno ad assorbire anche i 50 lavoratori di Oms Ratto oltre ai 47 lavoratori di Esaote che saranno esternalizzati), i lavoratori continuano insomma il pressing sul Comune.

“Gli assessori della giunta – ha spiegato Ivano Mortola, rsu Oms Ratto – si rimpallano a vicenda le responsabilità mentre 47 persone sono senza lavoro e senza futuro anche a causa della politica che si è disinteressata della loro situazione”.

A Tursi sarà presente anche una delegazione della rsu di Esaote, dove il clima rimane tutt’altro che sereno. Da alcuni giorni i raparti interessati dal processo di esternalizzazione deciso dall’azienda biomedicale genovese sono in sciopero ad oltranza. Decisione che ha provocato un duro botta e risposta tra Esaote e sindacati.