Quantcast

Chiavari, parcheggi off limits intorno allo stadio, Cervini chiede chiarimenti

Chiavari, stadio comunale

Chiavari. Emilio Cervini, consigliere comunale di “Chiavari nel cuore” ha presentato una richiesta di chiarimenti in Comune su eventuali inadempienze contrattuali da parte della Virtus Entella.

“Ho preso questa iniziativa – spiega – dopo numerose segnalazioni dei cittadini residenti nella zona del campo sportivo e da me accertate anche con prove fotografiche direttamente in questi giorni e riguardanti l’utilizzo pubblico di parcheggi e di zone destinate a talescopo, adiacenti lo stadio comunale”.

In particolare Cervini segnala come l’utilizzo pubblico dei parcheggi/posti-auto siti all’interno dell’impianto sportivo sia sempre precluso “vuoi per la chiusura permanente del cancello d’ingresso e vuoi per la mancanza di un’idonea segnaletica informativa. Tutto ció in assoluto contrasto con il contratto d’appalto per la gestione dello stadio stipulato il 31 dicembre 2010”.

Il consigliere ha evidenziato come anche l’utilizzo pubblico della porzione di area di parcheggio (in disponibilitá del Comune) posta alle spalle della gradinata Nord, recentemente sistemata dalla Virtus Entella e destinata ad accogliere le tifoserie ospiti esclusivamente in corrispondenza di incontri ufficiali di calcio, sia precluso da un cancello chiuso con catena per tutto l’arco della settimana. Anche questa situazione si pone in contrasto con quanto stabilito dalla giunta comunale nel 2014.

“Assolutamente lontano da me sollevare polemiche pretestuose con la Virtus Entella e il suo presidente ai quali anzi va la mia gratitudine e stima per gli importanti risultati sportivi ottenuti, ma ritengo doveroso conoscere le ragioni dei suddetti comportamenti innanzitutto per fornire le giuste risposte ai cittadini che si sono lamentati con me e anche, dopo aver chiarito le eventuali responsabilità, per trovare delle soluzioni che possano alleviare i disagi di un quartiere densamente popolato e carente di parcheggi pubblici”.