Cessione Ansaldo Sts, Conti (Fds): "Svenduto asse strategico" - Genova 24
Politica

Cessione Ansaldo Sts, Conti (Fds): “Svenduto asse strategico”

ansaldo sts

Liguria. Giacomo Conti, capogruppo di federazione della sinistra-Rifondazione, critica la cessione da parte di Finmeccanica di alcuni rami del gruppo. “La vendita di Ansaldo STS a Hitachi è l’ulteriore conferma di una politica industriale nazionale che, da anni, mira di fatto a smantellare e svendere l’apparato industriale italiano a multinazionali straniere. In questo caso – dichiara -confezionando un pacco regalo in cui, per convincere Hitachi ad acquisire un’azienda in difficoltà come Breda, le si offre a prezzo da saldi una società in salute e con solide prospettive come STS”. 

Secondo il consigliere regionale questa operazione avrà pesanti ricadute sul territorio: “Per la Liguria, che ormai ha tassi di disoccupazione e reddito da Mezzogiorno, significa mettere in discussione uno dei pilastri dell’economia regionale e a rischio la stessa tenuta sociale”. 

E Conti mette sotto accusa la classe politica: “Il sindacato chiede garanzie occupazionali. La politica, invece, è silente. Eppure non è più accettabile che l’industria, genovese e ligure, continui ad essere regalata alle multinazionali. In Ansaldo –avverte – non deve andar perso un solo posto di lavoro. E, se si vuole davvero che il Paese esca dalla crisi, occorre mettere in campo una politica centrata sulla ripresa produttiva, sullo sviluppo industriale e sul rilancio dell’occupazione”. 

Più informazioni