Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Promozione A: Voltrese ancora ko; Serra Riccò vola al quarto posto; continua a vincere la Rivarolese risultati

Arenzano. Continua la crisi della Voltrese, che subisce – da un volitivo Arenzano – la terza sconfitta consecutiva ed ironia della sorte, è un voltrese doc, Baroni, a mettere a segno, nei primi minuti di gioco, la rete decisiva.

I ragazzi di Navone devono ritrovare nel minor tempo possibile il bandolo della matassa, alla ricerca del bel calcio espresso nel girone di andata, condizione imprescindibile per andare a giocarsi play off.

La Carlin’s Boys già pregusta il sapore del successo. Da qui alla fine, sarà presumibilmente una cavalcata trionfale. I sanremesi vanno a vincere anche nell’arena del Bragno, tirando su la testa, dopo essere andati sotto per la rete messa a segno da Marotta. Troppo forti, i ragazzi di Papa e con grande sicumera, incassato il colpo, trovano prontamente il pari con Balbo. Poi ci pensa il “matador” Daddi ad affondare la spada nella difesa valbormidese.

Al “Faraggiana” va in scena “Il sorpasso”, con mister Repetto nelle funzioni di Dino Risi e Ferrari e Rebagliati nei panni di Vittorio Gassman e Jean Louis Trintignant, al volante dell’Albissola, impegnata in un riuscito sorpasso (2-0) dell’Albenga

Il successo consente ai ceramisti di portarsi in solitario sul terzo gradino del podio, pronti a lanciare lo sprint verso i play off, mentre gli ingauni devono leccasi le ferite… è notizia fresca fresca, l’esonero di mister Caverzan deciso dalla dirigenza al termine dell’incontro. Società e giocatori, alla ripresa degli allenamenti, cercheranno, insieme al nuovo allenatore, di “quadrare il cerchio”.

Un rigore realizzato dal solito Lo Bascio, consente al Serra Riccò di avere la meglio sul Varazze (ripiombato in coda alla classifica) e di scavalcare (come l’Albissola) l’Albenga, portandosi così al quarto posto. A questo punto Zanforlin e compagni non devono soffrire di vertigini per l’alta quota, come già successo in passato, ma – per restare nel mondo dei motori – pigiare ancor più sull’acceleratore.

Una rete, su rigore, del bomber Federico Piovesan spiana la strada alla vittoria esterna della Rivarolese sul campo della Loanesi, che, a lungo, ha cercato di riprendere le redini dell’incontro, ma sulla sua strada ha trovato

il fratello del bomber, l’altro Piovesan, Pierluigi, che ha detto no a tutti i tentativi degli avanti rossoblu. Allo scadere, poi, Sighieri – con una prodezza balistica da metà campo – scavalca l’estremo difensore Ceccarini, chiudendo il match.

Una rete di Marafioti, sempre più uomo decisivo, consente al Legino di aggiudicarsi l’incontro con il Campomorone di mister Pirovano. Questo successo consente ai savonesi di sistemarsi nella parte sinistra della classifica, mentre per il Campomorone, che ha ritrovato tra i pali il forte “arquero” Canciani, la sconfitta è una pericolosa battuta d’arresto.

Il Ceriale, grazie al successo esterno (rete di Donà) sull’imprevedibile Taggia, per la prima volta in questo campionato, è fuori dalla zona play out. Ora, più che mai, i savonesi sono chiamati a confermarsi.

Termina 2-2 l’atteso scontro salvezza, disputato al “Piccardo” di Sestri Ponente, tra Borzoli e Cogoleto. I granata del presidente Bianchi si mordono le mani per aver gettato al vento il doppio vantaggio, siglato da Carpignano e Rondinelli nella prima mezz’ora di gioco, mentre le stesse mani se le fregano i giocatori del Borzoli, che con caparbietà hanno dapprima accorciato le distanze e poi realizzato, proprio allo scadere, la rete del pari con il giovane Seminare, un ’96 lanciato nella mischia da mister Varlani.