Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, l’Entella riceve il Trapani. Prina: “Aver vinto il derby non significa essere salvi”

Chiavari. Vincere aiuta a vincere ma guai a dirlo a Luca Prina. Il successo convincente nel derby con lo Spezia deve essere archiviato; la sfida di domani contro il Trapani sarà ancora più complicata. “Sono mille i tranelli che ci aspettano domani – avverte il tecnico -. Dobbiamo mettere in campo la giusta mentalità, sfoderare la nostra grinta e la nostra fame perché aver vinto il derby non significa minimamente essere salvi”.

Mentalità. “Ci stiamo avvicinando a questo match con la giusta tensione – spiega -. Siamo consapevoli del fatto che vincere domani significherebbe cambiare leggermente la nostra stagione ma questo non deve portare ansia, solo grande determinazione. Per salvarci è necessario trascinare giù altre squadre, il Trapani può essere uno dei nostri obiettivi. Secondo me club come Brescia e Catania si tireranno fuori dalle zone paludose della classifica”.

Porte chiuse. “E’ stato un modo per ‘aggredire’ tutto l’ambiente Entella – continua -. L’esperienza mi insegna che dopo una grande vittoria può sopraggiungere un certo appagamento, noi non possiamo permettercelo. L’anno scorso dopo il successo di Venezia perdemmo in casa con il Lumezzane, episodi di questo genere non devono accadere. In questa settimana ho voluto attenzione e concentrazione elevate all’ennesima potenza”.

Coefficiente di difficoltà. “Considerevole per quanto riguarda la sfida di domani, ancora più alto di quella con lo Spezia – conclude Prina -. Il Trapani giocherà con una cattiveria maggiore rispetto allo Spezia, per loro sarà vitale cercare il successo. Le squadre che vengono da periodi negativi portano sempre grandi insidie, noi dovremo essere bravi a disinnescarle tutte”.

Sebbene complicata da un violento temporale abbattutosi su Chiavari a metà mattinata, la rifinitura pre match con il Trapani porta in dote una buona notizia: Andrea Mazzarani fa parte dell’elenco dei giocatori chiamati a sfidare la truppa di mister Boscaglia. Da due giorni il numero 10 si allena in gruppo e non è escluso che domani possa calcare il sintetico del “Comunale” nel finale di partita.

Ventuno in tutto i giocatori convocati; restano ai box gli squalificati Di Tacchio e Belli. L’elenco completo: Paroni, Coser, Ayoub (portieri), Iacoponi, Russo, Cesar, Ligi, Lewandowski, S. Lanini (difensori), Volpe, Staiti, Mazzarani, Costa Ferreira, Botta, Gerli, Battocchio (centrocampisti), Sforzini, Masucci, Rozzi, E. Lanini, Cutolo (attaccanti).