Quantcast

Buio Pesto, Massimo Morini al Festival di Sanremo come direttore tecnico

Genova. Per la 25° volta consecutiva Massimo Morini calcherà il palco dell’Ariston. Il leader dei Buio Pesto e regista cinematografico (anche per Rai Cinema), a Sanremo per la 65° edizione del Festival della Canzone Italiana, sarà tecnico di sala per i “big” Marco Masini, Nina Zilli, Nesli, Moreno e per il “giovane” Enrico Nigiotti.

Con le sue 25 edizioni (a cui vanno aggiunte 7 edizioni di Sanremo Giovani), Massimo Morini batte ogni record di presenze al Festival di Sanremo. Nessun artista – compresi direttori d’orchestra, conduttori e ospiti – può vantare altrettante partecipazioni consecutive. Morini ha diretto l’orchestra a Sanremo in 13 edizioni per 15 canzoni, vincendo nel 2013, nella sezione giovani, dirigendo Antonio Maggio e cantando una frase del ritornello (con uno speciale microfono ad archetto) della canzone “Mi Servirebbe Sapere”.

Spesso protagonista sul palco dell’Ariston di piccole gag a sfondo benefico, Morini come direttore d’orchestra ha ottenuto anche 3 secondi posti (tra cui Povia nel 2009) e un terzo posto e come tecnico, dal 1991 ad oggi, arriva a quota 152 canzoni, per un totale di 6 vittorie. Al suo debutto alla direzione d’orchestra, nel 1995 con la cantante Mara, stabilì al tempo un record come più giovane della storia del Festival, dirigendo la grande orchestra ritmico-sinfonica della RAI a soli 26 anni, record rimasto imbattuto fino al 2009.

leggi anche
  • Partenza con il botto
    Buio Pesto, vizi e virtù dei “Liguri”: il nuovo Cd è il più venduto in Liguria