Quantcast
Cronaca

“Ausiliari pagati dalle aziende”. Tir pericolosi: parte raccolta firme

via giotto via borzoli sestri ponente

Sestri Ponente/Borzoli. Una raccolta firme e una nuova manifestazione. Sono le prossime mosse dei cittadini che abitano nella zona tra via Giotto e via Borzoli, impegnati nella loro battaglia contro i tir. Dopo l’ordinanza non risolutiva di gennaio, nel mirino finiscono ora direttamente le aziende.

L’idea in cantiere è di chiedere una delibera comunale che imponga “alle società che gestiscono la logistica che insiste su via Borzoli e che alimentano in traffico di Tir per il trasporto container (società Derrick e altre) di assumere a proprie spese uno o più ausiliari del traffico che mantengano un presidio fisso all’incrocio tra via Giotto e via Borzoli in arco orario che va dalle 7.40 alle 17.00”.

Una sorta di aiuto per garantire costantemente lungo i punti pericolosi una presenza “con il compito di imporre il rispetto dei limiti di velocità ai Tir e agli articolati, di agevolare l’attraversamento pedonale e di far rispettare i regolamenti sulla sicurezza, tra i quali e non ultima la copertura del mezzo nel caso vengano trasportate merci alla rinfusa”.

La lotta contro i mezzi pesanti è insomma ancora tutta aperta e, anche se una data certa ancora non è stata fissata, l’intenzione degli abitanti sembra quella di replicare la manifestazione della scorsa settimana.