Quantcast

Appalti, il bilancio della Stazione unica della Liguria: risparmi e legalità

Genova. E’ positivo il bilancio dell’attività della Stazione unica appaltante regionale di cui in mattinata in Regione Liguria sono stati presentati i numeri e i risultati del 2014. La Stazione unica appaltante regionale, costituita nell’ambito della centrale di committenza che opera all’interno del settore Amministrazione generale della Regione Liguria, è nata per garantire un monitoraggio completo di tutte le gare d’appalto per l’acquisizione di beni e servizi da parte della Regione, degli enti locali e delle società a partecipazione regionale. Lo scopo è ottimizzare le risorse economiche, finanziarie e umane impiegate nelle pratiche burocratiche e, allo stesso tempo, prevenire e contrastare eventuali tentativi di infiltrazioni malavitose. Nei primi due anni di attività a pieno regime i risparmi prodotti ammontano a 15 milioni di euro.

Nel 2013 la Stazione Unica Appaltante della Regione Liguria ha indetto 56 gare per oltre 112 milioni Di euro. Nel 2014 sono state 72 pari a oltre 80 milioni di Euro. La Stazione Unica Appaltante Regionale si occupa degli acquisti della Regione Liguria e degli altri enti regionali, delle gare in forma centralizzata alle quali, tramite apposite convenzioni quadro, hanno facoltà di aderire tutte le pubbliche amministrazioni che hanno sede sul territorio ligure.

Gran parte delle procedure sono state svolte a favore di un centinaui di soggetti pubblici che hanno aderito di cui ben 85 Comuni liguri.
L’attività della Stazione unica appaltante regionale è rivolta anche a tutte quelle realtà territoriali quali Comuni e Aziende di Servizi alla Persona che necessitano di un supporto nello svolgimento di procedure delicate come quelle, appunto, in materia di appalti che richiedono personale altamente preparato e qualificato.

La Stazione Unica Appaltante Regionale ha seguito, tra le altre, la procedura d’appalto per il restauro del Teatro degli Impavidi di Sarzana, la costruzione della bretella stradale in località Meceti ad Albenga, la raccolta dei rifiuti per i Comuni di Boissano, Loano, Toirano e Bordighera, la manutenzione degli immobili pubblici con il sistema del Facility Management, gare per l’appalto della refezione scolastica di molti Comuni liguri, servizi socio-assistenziali quali l’affidamento in gestione di case di riposo ed assistenza ad alunni disabili.

La Stazione Unica Appaltante svolge la propria attività in raccordo con le Prefetture liguri in quanto la sua attività è rivolta, oltre a conseguire risparmi di spesa, alla tutela della legalità nel difficile mondo degli appalti pubblici ed al contrasto della malavita organizzata.
A differenza di altre centrali di committenza, la Stazione Unica Appaltante Regionale si avvale del personale che già lavora nella la Direzione Centrale risorse strumentali, finanziarie e Controlli dell’ amministrazione generale dell’ente , con un forte contenimento dei costi di funzionamento e e nel contempo arricchendo il personale di nuove esperienze lavorative.