Quantcast
Cronaca

Alluvioni, il grido di allarme dei Comuni liguri: “Lo Stato ci ha lasciati soli”

frane alluvione genova

Genova. “Gli aiuti dello Stato ai Comuni per fronteggiare l’emergenza alluvioni in Liguria non sono arrivati o sono arrivati in minima parte”. E’ il grido d’allarme lanciato dal presidente dell’Anci Liguria Marco Doria.

Secondo l’associazione dei Comuni i fondi messi a disposizione dal Governo per gli enti locali liguri alluvionati sono stati “solo 20 milioni di euro in due tranche”.

“Una somma assolutamente inadeguata, – denuncia Doria – clamorosamente inferiore a quanto i Comuni hanno speso come somme urgenze. I Comuni non sono stati aiutati, se non in minima parte, i Comuni sono stati lasciati soli, non hanno potuto nemmeno spendere le loro risorse bloccate dai vincoli del Patto di Stabilità”.

L’Anci Liguria in una lettera al governo chiede l’esclusione dal Patto di Stabilita’ per i Comuni alluvionati, l’inserimento dei finanziamenti per i mutui per il risanamento idrogeologico nel programma ‘Italia Sicura’, l’esenzione delle alienazioni di beni patrimoniali dal fondo di ammortamento per i titoli di Stato, un contributo a ristoro o in conto interessi per le imprese danneggiate dall’alluvione.

Il sindaco di Chiavari Roberto Levaggi aggiunge: “Colpiti dall’alluvione a novembre, abbiamo sospeso alcune opere
pubbliche importanti per fare interventi idrogeologici nel 2015, se noi risparmiamo questi soldi e poi ci vengono vincolati dal Patto di Stabilita’ nazionale, siamo due volte danneggiati, il sottosegretario Graziano Delrio mantenga la promessa”.

“Senza un aiuto ai Comuni c’e’ il rischio di una desertificazione produttiva del nostro territorio, finora sono
arrivati più aiuti dalla Regione Liguria che dallo Stato centrale”, paventa il coordinatore della Consulta Piccoli Comuni Anci Liguria Michele Malfatti.

Il presidente Doria ricorda che “l’impegno del governo piu’ positivo e’ lo stanziamento per il 2015 di somme significative per medio-grandi opere di ingegneria idraulica, il nostro compito sarà verificare che nel corso dell’anno i tempi vengano rigorosamente rispettati per mettere in sicurezza una parte importante della Liguria”