Quantcast

Un ufficio per l’immigrazione: anche Rapallo aderisce al progetto “Sportello sul Territorio”

comune rapallo

Rapallo. L’Ufficio Territoriale del Governo di Genova ha avviato un progetto denominato “Sportello sul Territorio”, finalizzato all’attivazione di un ufficio decentrato dello Sportello Unico per l’Immigrazione. L’obiettivo di questo nuovo servizio è quello di fornire assistenza ai cittadini stranieri residenti nel nostro territorio per la predisposizione della pratica di ricongiungimento familiare che, comunque, dovrà poi essere inoltrata – con la procedura telematica presente sul sito istituzionale – al Ministero dell’Interno.

Il Comune di Rapallo ha aderito a questa iniziativa in collaborazione con la Prefettura di Genova. Da fine gennaio a fine giugno, tutti i mercoledì dalle ore 9 alle ore 13 presso l’ufficio elettorale del Comune di Rapallo (sito in Piazza delle Nazioni 4), è attivo lo “Sportello del Territorio” composto da un funzionario comunale assistito da un mediatore culturale di lingua araba, russa, spagnola e inglese pronti a fornire tutte le informazioni utili e l’assistenza alla predisposizione delle domande da inoltrare al Ministero.

Questo sportello è attivo nei Comuni di Rapallo, Chiavari e Arenzano. Quello rapallino è dunque a servizio di tutto il comprensorio del Tigullio Occidentale, dell’entroterra e del Golfo Paradiso con l’intento di fornire un servizio più comodo e fruibile rispetto a quello effettuato sul capoluogo ligure.

“Abbiamo ritenuto doveroso aderire a questa iniziativa in un momento in cui i flussi d’immigrazione sono in continuo aumento e i cittadini stranieri residenti nel nostro territorio manifestano la necessità di un confronto con la Pubblica Amministrazione – dichiara Filippo Lasinio Consigliere Comunale con incarico ai Servizi Demografici. È comunque un progetto sperimentale promosso dalle prefetture per fornire un servizio decentrato rispetto a quello attualmente esistente solamente a Genova”.

“Rapallo ha una comunità di stranieri residenti che possiamo definire “importante” in termini di numeri – aggiunge il Sindaco Carlo Bagnasco – ma anche i comuni limitrofi registrano un continuo aumento delle richieste di residenza da parte di cittadini stranieri. Per questo motivo è stato aperto questo sportello nel nostro municipio, proprio per offrire un alternativa nel comprensorio a chi non ha la possibilità di raggiungere Genova con facilità”.

Più informazioni