Quantcast
Sport

Rugby, Serie A: la Pro Recco batte i Lyons e si isola in vetta alla classificarisultati

Pro Recco Lyons

Recco. L’Aircom Pro Recco Rugby riesce ancora una volta a mantenere l’imbattibilità casalinga, che ha raggiunto le 29 partite consecutive (27 vittorie e 2 pareggi). I Lyons Piacenza, ormai l’avversario più tradizionale ed ostico per i biancocelesti, hanno dovuto cedere per 16 a 15 al termine di una partita bellissima e di alto livello.

Le due squadre, che si sono incontrate per la settima volta nel giro di poco più di un anno, hanno dato vita ad un incontro emozionante, combattuto ed equilibrato, nel quale entrambe hanno dimostrato di avere ottime qualità e di meritare di lottare ai vertici della Serie A.

I biancocelesti hanno saputo gestire una partita difficilissima in modo estremamente intelligente e maturo, limitando i danni nelle fasi in cui predominava l’avversario e colpendo in modo efficace quando erano loro ad avere in mano il pallino del gioco. Una grande concentrazione ha permesso agli squali di rimanere con i nervi saldi anche quando i Lyons sembravano padroni del campo ed erano in vantaggio nel punteggio. Un’eccellente prova della difesa ha fatto il resto, con i piacentini, tradizionalmente efficaci e prolifici in attacco, che non sono riusciti a marcare neanche una meta.

La Pro Recco è brava a colpire i Lyons subito, al 1° di gioco: la prima azione della partita viene conclusa in meta da Cinquemani. I piacentini, però, non pensano certo di stare a guardare, riprendono subito il gioco in mano e, con Mortali dalla piazzola, si portano fino al 9-5. Neanche gli squali vogliono essere solo spettatori di questa avvincente partita, e si riportano in vantaggio con i calci piazzati di Agniel e di Cinquemani (in piazzola al posto del capitano biancoceleste a causa di un cartellino giallo rimediato da quest’ultimo al 27°), che chiudono il primo tempo sull’11-9.

Nel secondo tempo tra i due pack la lotta è costante e durissima e al 20° ne fanno le spese Cafaro da una parte e Staibano dall’altra: entrambi già avvisati dall’arbitro, i due piloni finiscono a riposo per 10 minuti. La Pro Recco continua a giocare con grande attenzione ma ai Lyons servono punti e così i piacentini spingono con grande intensità, riuscendo a mandare ancora Mortali a calciare e a riportare i suoi in vantaggio fino al 15-11.

Gli squali riescono a rimanere più concentrati, difendono bene e vanno a caccia della marcatura che può ribaltare il risultato, che arriva al 32° con Rapone, agile e veloce a correre fino oltre la linea nonostante la mole importante: 16-15 e ancora quasi 10 minuti da giocare. Una Pro Recco concentrata e compatta tiene sotto controllo gli attacchi dei Lyons, prova a marcare un’altra meta e controlla la partita fino al fischio dell’arbitro Bertelli, che fissa il 16-15 finale.

“Siamo contentissimi – sorride affaticato ma felice il tallonatore e vicecapitano Davide Noto – perché oggi abbiamo condotto la partita nel modo giusto, ci abbiamo messo tantissima testa e si sono visti bene i frutti del grande lavoro che stiamo facendo per aggiustare i problemi che si sono evidenziati fino ad oggi”.

Gli fa eco Andrea Venturelli che, insieme a Diego Galli, segue la mischia biancoceleste: “Oggi abbiamo visto in modo chiaro i progressi che stiamo facendo nelle fasi statiche, sia dal punto di vista tecnico che mentale. Anche la difesa ha giocato un’ottima partita, con pochi falli e tanta sostanza. Dobbiamo continuare così, a lavorare e a crescere sotto tutti gli aspetti del gioco”.

La vittoria di oggi lancia i recchelini al primo posto della classifica in solitaria, davanti al Reggio; subito dietro ci sono i Lyons e l’Accademia.

Tra sette giorni gli squali saranno di nuovo in campo al “Carlo Androne”, contro i coriacei abruzzesi del Gran Sasso: un avversario inedito per la Pro Recco Rugby, che dovrà cercare di superare anche questo nuovo ostacolo, nel lungo e difficile percorso di questa poule Promozione.

Il tabellino:

Aircom Pro Recco – Rugby Lyons 16-15 (p.t. 11-9) (punti 4 – 1)
Aircom Pro Recco: Gonzalez, D’Agostini (s.t. 16° Neri), Tassara, Torchia, Cinquemani, Agniel, Villagra, Cacciagrano, Giorgi, Salsi, Metaliaj, Orlandi, Rapone (s.t. 1° Tenga), Noto, Cafaro. A disposizione: Bedocchi, Torres, Maggi, Costa, Nese, Tagliavini. All. Villagra – Ceppolino.
Rugby Lyons: Amadasi, Pasini, Subacchi, Mortali, Bassi, Zucconi, Colpani (s.t. 9° Cammi), Bance, Larsen, Benelli, Fornari, Baracchi, Staibano (s.t. 33° Paoletti), Silvestri, Singh (s.t. 11° Ferri). A disposizione: Bosoni, Merli, Tarantini, Gherardi, Bellassi. All. Rollestone – Baracchi.
Arbitro: Bertelli (Brescia).

Marcatori: p.t. 1° meta Cinquemani (5-0), 6° cp Mortali (5-3), 10° cp Mortali (5-6), 21° cp Mortali (5-9), 25° cp Agniel (8-9), 33° cp Cinquemani (11-9); s.t. 21° cp Mortali (11-12), 28° cp Mortali (11-15), 32° meta Rapone (16-15).
Cartellini gialli: p.t. 27° Agniel, s.t. 20° Cafaro, Staibano.