Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Rapallo d’Amare a Natale”, i dati della campagna di comunicazione: sul web 150 mila utenti a settimana foto

Più informazioni su

Rapallo. Sono stati presentati questa mattina i dati finali della campagna di comunicazione e marketing “Rapallo d’AMare …a Natale”. L’analisi è stata illustrata da Beatriz Lagos Pola, Presidente del CIV di Rapallo, Massimiliano Colombi, Presidente di Ascom Rapallo e Zoagli ed Enrico Passoni, Responsabile Comunicazione della campagna Rapallo d’AMare.

“Grazie alla campagna di comunicazione e di web marketing pianificata e sviluppata nel periodo natalizio, rivolta ad un bacino target profilato di circa un milione e mezzo di persone, si è raggiunta una media settimanale di 150 mila utenti, che hanno interagito con il sito web rapallodamare.it, il canale Facebook “CIV – Civediamo a Rapallo” e le campagne attivate su Google”, si legge in una nota.

“Il dato che maggiormente colpisce è il tasso di coinvolgimento virale registrato, ben 8 volte superiore alla media nazionale: un dato che ci riempie d’orgoglio perché conferma che il Natale di Rapallo è piaciuto soprattutto a quelle persone che ci sono venute a trovare durante le feste e che nei prossimi mesi torneranno nella nostra città. Sì, perché la forza di questa campagna, si misurerà a medio lungo termine, perché Rapallo d’Amare è un brand turistico-commerciale che promuoverà Rapallo per tutto il 2015”.

Rapallo D’AMare è infatti un marchio creato per comunicare e promuovere la città di Rapallo, i suoi eventi e le attività commerciali del territorio, che ha una propria identità grafica con un’immagine coordinata declinata a seconda delle necessità, sul web ma anche in modo tradizionale.

“La scelta di puntare sull’online è stata fatta per l’efficacia che rappresenta, per ottimizzare gli investimenti e per poter analizzare sempre gli andamenti e i risultati delle campagne di marketing, è stato così studiato e realizzato un sito web dedicato (rapallodamare.it), che a seconda del periodo e degli eventi da promuovere si vestirà in modo diverso e che vive di una componente fondamentale: le attività del centro commerciale naturale, tutte geolocalizzate grazie alla propria Google Map, presente in ogni singola pagina assieme a informazioni utili e immagini. Ma la maggior viralità oggi si ottiene attraverso i social network, così la scelta di strutturare un’attività di Facebook Management sul canale Facebook “CIV – Civediamo a Rapallo”, che ha visto una campagna di aumento like che ha portato in poche settimane la pagina da 300 a più di 2700 fan, distribuiti in tutta Italia (principalmente in Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Emilia Romagna e Lazio) e in alcuni paesi internazionali (tra cui Germania, Francia, Svizzera, Regno Unito, Russia e Stati Uniti) raccontando quotidianamente gli eventi di Rapallo d’AMare a Natale e le attività dei commercianti di Rapallo”, prosegue la nota.

Non è naturalmente mancata la comunicazione tradizionale: sono state stampate più di 10.000 cartoline promozionali e 20.000 brochure, sono stati posizionati 4 totem nei punti strategici della città, sono uscite diverse pagine pubblicitarie su testate locali e regionali e una sul periodico nazionale Astra “edizione speciale oroscopo 2015” che ha distribuito 300.000 copie in tutta Italia ed è stata attivata una campagna di affissione capillare dal 17 novembre al 6 gennaio su tutta la Provincia di Genova.

Molti commercianti hanno aderito e c’è chi poi si è vestito a festa, concorrendo ai concorsi studiati per Rapallo d’AMare a Natale: “La vetrina più bella” è risultata quella di Antichità Saturno, “La foto più bella” scattata da Enrico Ravera del Gruppo Dietro un Vetro, mentre l’attività commerciale che ha incarnato maggiormente lo spirito del Natale è stato il bar pasticceria El Dòlz di Stefano Casagrande, con i suoi allestimenti e i coinvolgenti travestimenti.

“In generale siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto e riteniamo che questo sia l’inizio di un nuovo modo di comunicare per Rapallo e per il suo tessuto commerciale che darà i suoi frutti negli anni a venire”, concludono gli organizzatori.