Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Primarie Liguria, Paita: “Risultato schiacciante, ora uniti per vincere le regionali” fotogallery

Liguria. “Una bella festa, una grande partecipazione democratica con una vittoria netta a mio favore, 4 mila voti di scarto, abbiamo conquistato tre province su quattro: credo che si possano fare tutte le verifiche del caso ma il risultato è stato schiacciante. Non ho avuto segnalazioni di problemi, ma non credo che andranno ad influire su un dato consolidato. Questo non sarebbe nell’interesse del Pd”. Così Raffaella Paita, accolta tra sorrisi e applausi nella sede della federazione del Pd genovese.

“Tra l’altro non mi pare proprio giusto fare polemiche perché oggi è stata una giornata di successo per la democrazia ligure e voglio ringraziare tutti quelli che hanno preso parte a queste primarie di grande mobilitazione”.
Messaggio distensivo rivolto a Sergio Cofferati: “Da oggi è necessario iniziare un lavoro comune, assieme dobbiamo guardare avanti con l’obiettivo di costruire una proposta politico-programmatica forte per le elezioni regionali. Credo che ci siano le condizioni per operare nel segno dell’unità del partito e della coalizione” conclude la Paita.

Tra le ragioni della vittoria: “Penso il mio operato sui territori liguri e la comprensione di un programma di rinnovamento, tuttavia non credo che Genova rappresenti un problema, così come continueremo”
Ecco un identikit della vincitrice delle primarie. Ha lanciato la sua corsa verso le primarie molti mesi fa Raffaella Paita, assessore alle infrastrutture e alla protezione civile della regione Liguria dove e’ approdata nel 2010. Paita ha infatti annunciato la sua decisione di ‘correre’ lo scorso marzo.

Nata a La Spezia il 23 novembre 1974, Paita e’ giornalista pubblicista, nel 2007, e’ stata nominata assessore nella squadra del sindaco Massimo Federici. Nel dicembre 2013 e’ entrata nella Direzione nazionale del Partito Democratico a seguito dell’elezione a segretario nazionale Pd di Matteo Renzi.

Ha puntato la sua campagna elettorale sul cambio generazionale e sulla sua conoscenza del territorio. Se dopo le primarie uscisse vincente alle urne diventerebbe il primo governatore donna della Liguria. Sostenuta dal presidente uscente Claudio Burlando, ha avuto l’endorsement del ministro della Difesa Roberta Pinotti, genovese.