Quantcast

Pallavolo, Serie B2: la Normac AVB rimonta due set e cede al tie-break alla Bre Banca Cuneorisultati

Normac AVB - Albenga Volley

Genova. È durata quasi due ore e mezza la sfida tra la Normac AVB e la Bre Banca Cuneo, valevole per la penultima giornata del girone di andata.

Ieri, sabato 17 gennaio, al palazzetto dello sport “Lino Maragliano” di Genova Prato la squadra guidata da Matteo Zanoni ed Enrico Salvi ha affrontato con coraggio e senza nessun timore reverenziale le piemontesi, seconde in classifica.

Parte subito forte la Bre Banca Cuneo che sfrutta la maggiore altezza dei suoi centrali e riesce a mettere in difficoltà la difesa genovese e a contrastare a muro gli attacchi di Bilamour e compagne. La Normac AVB cresce lentamente, ma non può impedire la vittoria piemontese nel primo set, con il punteggio di 18-25.

La seconda frazione vede le genovesi in crescita; scambi prolungati ed ottime difese, ma al secondo time-out tecnico Cuneo riesce a scappare via e a vincere 25 a 17. Il terzo set è la fotocopia del precedente, ma a parti invertite, con le genovesi che, sempre avanti, si impongono con lo stesso punteggio: 25 a 17.

Nella quarta frazione ci si aspetta la reazione di Cuneo che, pur contrastando la Normac AVB, cede invece 25 a 21. Si arriva così al tie-break, che le piemontesi vincono, complice anche la stanchezza delle atlete genovesi. Le padrone di casa si fermano a quota 7, ma si consolano con il punto conquistato.

La Normac AVB era partita con il sestetto base formato da Barbara Rotterdam (palleggio), Daria Agosto (opposto), Chiara Bortolotti e Martina Bianchi (centrali), Giulia Bilamour e Silvia Truffa (martelli); debutto dal primo minuto per il libero Elisa Botto. Dal secondo set Elisa Fanelli ha rilevato Truffa e nelle sue scelte tattiche il coach Zanoni ha fatto scendere in campo anche Alessandra Turci ed Alice Bernardelli.

Al termine Zanoni visibilmente soddisfatto ha dichiarato: “Far punti con queste avversarie non era facile; è stata la risposta che volevo dalla squadra. Brave tutte e grande prestazione di Rotterdam e Fanelli”.