Quantcast
Sport

Pallanuoto, la Pro Recco prende a pallonate il Bogliasco: alla “Vassallo” finisce 5 a 20risultati

Bogliasco-Recco

Bogliasco. Prima giornata di ritorno, derby alla “Vassallo” tra le due squadre della provincia di Genova rimaste nella massima serie: Rari Nantes Bogliasco e Pro Recco.

Prima della partita c’è tempo di raccontare la struttura societaria della Rari Nantes Bogliasco a Giuseppe Curatelli, giovane laureando in Scienze e Tecniche dello Sport, specializzazione della Facoltà di Scienze Motorie, per la tesi “Organizzazione e mansionario nelle società sportive ad alto livello”.

Prima del match, l’applauso del pubblico al capitano della Nazionale Stefano Tempesti che domani ritirerà il Caimano d’Oro 2015 per la pallanuoto al Galà degli Sport Acquatici.

Sulle rispettive panchine i protagonisti dello scudetto del Bogliasco: Gianni Fossati ed Eraldo Pizzo, compagni di squadra. E’ l’allora capitano del Bogliasco, oggi ds, che omaggia il Caimano: “E’ sempre stato lui il mio maestro di vita e sono felice per il riconoscimento che gli hanno tributato e cioè di essere stato inserito nei 100 atleti più importanti d’Italia, di tutti i tempi”. Gli fa eco Eraldo Pizzo: “E’ un ricordo che non cancellerò mai, e la partita contro la Pro Recco è stata straordinaria, un’emozione che rimarrà sempre nella mia memoria e credo in quella di tutti i bogliaschini”.

Partiti. Apre la Pro Recco con un tiro di Figlioli, para Prian. Nell’azione successiva ancora al tiro Figlioli, da posizione tre: un gol dei suoi. Serie di superiorità numeriche a favore del Bogliasco, la palla non entra: almeno un paio di legni, tra pali e traverse. Ancora Figlioli segna il raddoppio. Poi una doppietta di Giorgetti, con un bel primo gol alzo e tiro: 0-4. Rigore a favore dei padroni di casa per la difesa a due braccia di Fondelli, De Trane dal “dischetto”, para Tempesti. Di Fulvio, in superiorità, chiude il primo tempo con la rete del 5 a 0 per la Pro Recco.

Secondo tempo. Palla al Bogliasco, rovesciata da manuale da Deserti, ex di turno insieme a mister Bettini, e i locali si sbloccano. E’ la partita che segna il ritorno di Felugo: entra e segna, a uomo in più, posizione difficilissima, mano sbagliata, palo lungo. Riparte in contropiede la squadra Campione d’Italia e non solo, Figari è libero, riceve il passaggio e segna: 1-7. Ravina colpisce il palo. Rigore a favore degli ospiti, trasforma Prlainovic. Superiorità per il Bogliasco, ancora una volta la palla sulla traversa. Segna Felugo per il +8 ospite. Gol di Gavazzi: posizione a lui congeniale, in uno, palla sotto le braccia di Tempesti. Chiude Prlainovic realizzando il 2 a 10.

Cambio campo e cambiano anche i portieri: dentro Pellegrini per Prian e Pastorino per Tempesti. Superiorità a favore del Recco, Pijetlovic realizza. Poi a segno Di Fulvio per due volte, prima a uomo in più, poi su azione. Rigore per il Bogliasco, conquistato da capitan Deserti: Pastorino para il tiro di De Trane. Bogliasco in versione baby in acqua con un ’99, un ’98, un ’97. Para Pellegrini un tiro insidioso di Di Fulvio. Gol di Monari, da fuori. Chiudono i recchelini Felugo e Giacoppo: 3 a 15.

Ultimo tempo. Doppietta ospite a uomo in più: prima Giorgetti, poi Giacoppo. Quindi va a bersaglio ancora Felugo. Monari segna a uomo in più. Così come Giorgetti prima e Deserti poi. Chiude le marcature Di Fulvio, ancora in superiorità. Con 5 reti per ogni tempo la Pro Recco si impone 20 a 5.

“E’ difficile commentare questa partita perché ci hanno preso a pallonate – afferma Daniele Bettini, tecnico del Bogliasco -. Sono troppo più forti: due galassie oltre. Noi abbiamo fatto male sia a uomo in più sia uomo in meno ma andiamo avanti pensando al nostro percorso. Questa non era la nostra partita. Adesso abbiamo tre appuntamenti importantissimi e concentrati in una settimana: Savona, Posillipo, Florentia, dobbiamo pensare a quello che ci aspetta”.

Igor Milanovic, allenatore della Pro Recco, dichiara: “Ogni partita è importante perché voglio tenere un livello alto di gioco. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi che sono stati seri e concentrati. Il Bogliasco è una bella squadra ma oggi noi abbiamo avuto un ritmo migliore, si vede che sta lavorando tanto ma la qualità è dalla nostra parte”.

Il tabellino:
Rari Nantes Bogliasco – Pro Recco Waterpolo 5-20
(Parziali: 0-5, 2-5, 1-5, 2-5)
Rari Nantes Bogliasco: Prian, De Trane, A. Di Somma, Gavazzi 1, E. Di Somma, Ravina, Loomis, Monari 2, Boero, Guidaldi, Guidi, Deserti 2, Prian. All. Bettini.
Pro Recco Waterpolo: Tempesti, Lapenna, Prlainovic 2, Figlioli 2, Giorgetti 4, Felugo 4, Giacoppo 3, Di Fulvio 3, Figari 1, Fondelli, Pijetlovic 1, Pastorino. All. Milanovic.
Arbitri: Rovida e Savarese.
Note. Superiorità numeriche: Bogliasco 2/12 più 2 rigori falliti,, Recco 9/11 più 1 rigore segnato. Usciti per tre falli Figlioli nel terzo tempo, E. Di Somma e Guidi nel quarto.