Quantcast
Sport

Pallanuoto, A1 femminile: il Rapallo tiene testa all’Imperia e cede solo nel finalerisultati

Rapallo Nuoto Vs R.N. Bogliasco

Rapallo. Niente da fare per un buon Rapallo nella seconda giornata di ritorno. Va alla Mediterranea Imperia il derby giocato questo pomeriggio contro le gialloblù davanti al folto pubblico della piscina “Cascione”, anche se il Rapallo ha dato filo da torcere alle campionesse d’Italia per quasi tutto il match, cedendo il passo solo nel finale.

Primo tempo all’insegna dell’equilibrio. Sblocca il risultato l’Imperia con Motta a 1’23”; risponde dall’altra parte la numero 2 gialloblu Simona Abbate. Raddoppia il Rapallo, la rete è di capitan Sonia Criscuolo; passa un minuto e pareggiano le padrone di casa ancora con Motta. Le giallorosse tornano in vantaggio a 5’26” con la veterana Elisa Casanova, ma ci pensa ancora Sonia Criscuolo, in superiorità, a riportare il risultato in parità. Il tempo si chiude sul 3-3, con l’Imperia che sbaglia un rigore: brava Lavi a parare il tiro della mancina Emmolo.

Secondo tempo, apre le marcature la squadra ospite con Aleksandra Cotti, che sfrutta l’uomo in più: 3-4. Replica la Mediterranea, ancora con Casanova. Partita in equilibrio e alternanza tra i due fronti.

Cambio campo e Stieber riporta avanti le campionesse d’Italia: sua la rete del 5-4. Ci pensa ancora capitan Criscuolo, oggi in gran spolvero, ad impedire la fuga alle giallorosse: 5 pari. Imperia non demorde, il sesto gol giallorosso ha il marchio di Drocco. Nuovo capovolgimento di fronte, questa volta tocca al Rapallo: a segno la giovane Silvia Avegno, che riporta il risultato in parità. Ad un minuto dalla fine del tempo la numero 11 gialloblù Cotti approfitta di una superiorità e riporta la sua squadra in vantaggio.

Risultato in bilico, decide l’ultimo tempo. È a questo punto che l’Imperia ingrana la quinta: la tripletta di Giulia Emmolo e la rete di Francesca Pomeri mettono il sigillo sul match. Il Rapallo ci prova fino all’ultimo ma non basta il gol in superiorità di Carolina Ioannou. Finisce 10-8.

“Sta diventando una costante per noi combattere fino all’ultimo contro le big del campionato – commenta al termine del match il tecnico del Rapallo, Luca Antonucci –. Peccato per il risultato, purtroppo sul finale abbiamo commesso due errori in attacco che avrebbero potuto ribaltare il risultato, loro al contrario sono state brave a far emergere l’esperienza approfittando delle occasioni a loro favore. Sconfitta a parte, sono molto soddisfatto per l’approccio al match: abbiamo tenuto testa alle campionesse d’Italia, in pochi ad inizio campionato ci avrebbero creduto, quindi bene così. Ora vedremo di preparare al meglio il prossimo impegno di campionato, che ci vedrà di fronte al Cosenza: uno di quei match in cui è fondamentale portare a casa il risultato”.

Il tabellino:
Mediterranea Imperia – Rapallo Pallanuoto 10-8
(Parziali: 3-3, 1-1, 2-3, 4-1)
Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat, Borriello, Tedesco, Stieber 1, Casanova 2, Pomeri 1, Motta 2, Emmolo 3, Bencardino, Drocco 1, Amoretti, Solaini. All. Capanna.
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Abbate 1, Zerbone, Avegno 1, Sessarego, Sgrò, Tankeeva, S. Criscuolo 3, Mori, C. Criscuolo, Cotti 2, Ioannou 1, Risso. All. Antonucci.
Note. Superiorità numeriche: Imperia 1 su 10 più 1 rigore fallito, Rapallo 4 su 10. Uscite per limite di falli Ioannou e Drocco nel quarto tempo.
Arbitri: Rovida e Sponza.