Quantcast
Cronaca

Naufragio Concordia: la Procura chiede 26 anni e 3 mesi di carcere per Schettino

Costa Concordia ormeggiata

Mentre nel porto di Genova continua lo smantellamento della Concordia, la procura ha chiesto al tribunale di condannare Francesco Schettino a 26 anni di reclusione e a tre mesi di arresto per il naufragio della nave, che causò 32 morti all’isola del Giglio il 13 gennaio 2012.

Il pm Maria Navarro ha formulato la richiesta di 26 anni di reclusione cumulando i reati di omicidio e lesioni colposi (reato più grave la morte della bambina Dayana Arlotti, 14 anni), di naufragio colposo (9 anni), abbandono di incapaci e della nave (delitti dolosi), 3 anni. La richiesta di tre mesi di arresto, su cui la procura invita il tribunale a decidere, è invece relativa alle contravvenzioni di omesse e false dichiarazioni all’autorità marittima.

Richieste, tra le pene accessorie, anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e quella dalla professione per 5 anni e 6 mesi.