Quantcast
Politica

Mercato settimanale a Santa Margherita: il sindaco incontra gli ambulanti

santa margherita municipio

Santa Margherita. Incontro questa mattina in municipio tra l’Amministrazione – rappresentata dalla consigliera con incarico al rapporto con i commercianti Carmela Pinamonti e il consigliere incaricato alla viabilità Alberto Balsi – il Comandante della Polizia Locale Mauro Mussi e Mauro Lazio, presidente regionale Aval, in rappresentanza degli ambulanti che svolgono la loro attività nel giorno del mercato settimanale a Santa Margherita Ligure.

L’incontro si è reso necessario alla luce di quanto accaduto in data 26 dicembre 2014, giorno in cui – come richiesto dagli ambulanti stessi, tenendo conto delle direttive regionali e di quanto deciso dalle precedenti amministrazioni – è stato autorizzato lo svolgimento del mercato che però ha registrato una scarsa partecipazione da parte dei venditori.

I presenti hanno convenuto che quanto accaduto il 26 dicembre è stato un episodio increscioso che non deve più ripetersi e che regolamentazione necessita una modifica per garantire una presenza adeguata degli ambulanti nei giorni e orari di mercato straordinario.

“Condivido la preoccupazione di quanto accaduto che non dovrà più succedere – dichiara dispiaciuto Mauro Lazio – Ciò si può fare soltanto integrando la regolamentazione per garantire una partecipazione e un servizio alla clientela. Massima disponibilità e collaborazione da parte nostra”.

“Cominceremo da subito a lavorare per trovare le formule migliori del provvedimento in modo da obbligare gli ambulanti a una presenza qualificata sia in fase istruttoria sia in fase operativa – prosegue Mauro Mussi – Contestualmente studieremo sistemi sanzionatori ad hoc in caso d’inadempienze”.

“Ringrazio per la disponibilità i rappresentanti di categoria che hanno risposto alla mia iniziativa – spiega Alberto Balsi – e sono soddisfatto per gli impegni presi”. «Proseguiamo sulla strada del dialogo che riteniamo il metodo migliore per affrontare e risolvere le problematiche» conclude Carmela Pinamonti.