Quantcast

Giorno della Memoria, Genova non dimentica: tutte le iniziative per ricordare la Shoah

Genova. Sono trascorsi 70 anni dall’orrore della Shoah. Era il 27 gennaio del 1945 quando l’Armata Rossa entrava ad Auschwitz e rivelava a tutti, senza più possibili fraintendimenti, la tragedia dell’Olocausto. Oggi si ricorda quell’evento con numerose iniziative.

La cerimonia ufficiale a Genova si terrà a Palazzo Ducale, presso la sala del Maggior Consiglio alle ore 10:30. L’orazione ufficiale è affidata a Bruno Maida, docente di scienze della formazione dell’Università di Torino. Si terrà inoltre la premiazione del concorso provinciale per le scuole “I giovani ricordano la Shoah” e la consegna degli attestati di riconoscimento agli “Eredi dell’Aned”.

Stesso luogo, ma alle 17.30, per la presentazione del libro “Per l’uguaglianza. Come cambiare i nostri immaginari”. A presentarlo l’autore Lilian Thuram, ex calciatore.

Nel loggiato di Palazzo Doria Spinola, in largo Eros Lanfranco continua la mostra fotografica Volstrauertag con le immagini dei tragici lager di Auschwitz-Birkenau, Mauthausen, Dachau, Gusen, Ebensee, Castello di Hartheim, della Risiera di San Saba visitati e vissuti interiormente anche da ragazzi e ragazze di oggi delle scuole superiori liguri durante i pellegrinaggi con l’Aned e le istituzioni.

La mostra a Palazzo Doria Spinola (sede della Prefettura e della Città Metropolitana) resterà aperta sino al 16 febbraio dalle 9 alle 17.30 nei feriali e dalle 9 alle 13 il sabato ed espone foto di Eugenio Ferrero, Sergio Quagliaroli, Cinzia Raviola, Massimo Santoro, Mariangela Saulle, Guglielmo Barranco, Maria Cristina Cambri, Carlo Rocca scattate durante le visite istituzionali con gli studenti vincitori dei concorsi organizzati dall’Aned ligure (l’associazione degli ex deportati) e dal Consiglio regionale della Liguria dagli accompagnatori dei ragazzi.

E’ inoltre in programma a Palazzo Doria Spinola anche un incontro (organizzato da Ilsrec con Aned) giovedì 29 gennaio alle 17 in ricordo, nel primo centenario della nascita, di Rosario Fucile, deportato politico a lungo presidente della sezione genovese Aned e autore insieme a Liana Millu del volume “Dalla Liguria ai campi di sterminio”. Sempre a Palazzo Doria Spinola, martedì 3 febbraio, sono previste, nell’ambito della mostra fotografica sui campi di sterminio, quattro proiezioni al mattino, dalle 9 alle 12, del film documentario “Lager-Le tenebre sul cuore del ‘900” prodotto e curato dallo staff giornalistico e audiovisivo della Provincia di Genova da un’idea della sezione provinciale Aned e dell’associazione Gruppo Città di Genova Onlus e nel pomeriggio, alle 17, il reading teatrale “Il cuore pensante di Etty” tratto dal “Diario 1941-1943” di Etty Hillesum.

Le iniziative a Palazzo Doria Spinola per il Giorno della Memoria si concluderanno lunedì 16 febbraio alle 17 con l’incontro (a cura di Aned con Ilsrec e Goethe Institut-Genoa) “Buchenwald, un lager con una storia molto particolare – riflessioni e testimonianza di Gilberto Salmoni”.