Quantcast

Genova, un Porto Antico multietnico con il “Carnevale dei Mondi”

Genova. Il Carnevale al Porto Antico inizia presto con i weekend dedicati agli aspetti più creativi e multiculturali della festa; laboratori e incontri nelle strutture didattiche e culturali dell’Area per arrivare preparati e mascherati alla Festa di Carnevale del 15 febbraio. Il Carnevale dei Mondi è un’iniziativa ideata dal Centro Culturale Primo Levi per dare vita a un Carnevale che esca dai soliti canoni e stimoli l’immaginazione delle famiglie.

Simbolo di questo percorso è la maschera realizzata dall’artista Daniele Sulewic unendo tradizioni di diverse culture e che verrà distribuita presso l’Infopoint del Porto Antico per invitare bambini e adulti ai laboratori creativi nei quali potranno aggiungere il proprio tocco personale.

Si comincia sabato 31 gennaio con il primo dei laboratori creativi presso la Biblioteca De Amicis: alle ore 15 e alle 16.30 le famiglie sono chiamate a rielaborare la maschera simbolo di questo Carnevale aggiungendo la propria fantasia. Dalla letteratura alla musica con il laboratorio che domenica 1 febbraio (h. 15.00 e h. 16.30) la Casa della Musica organizza presso i propri spazi della Darsena per diffondere le tradizioni musicali di questa festa storica. Carnevale è da sempre un’esplosione di arte e creatività: per questo il Museo Luzzati nei suoi spazi di Porta Siberia sabato 7 febbraio dedicherà un laboratorio alle ore 16.30 nel quale elementi di culture differenti e di espressioni artistiche diverse permetteranno di personalizzare ulteriormente la propria maschera.

Il tema della metamorfosi nella natura sarà invece protagonista del laboratorio che il giorno successivo, domenica 8, si terrà presso La città dei bambini e dei ragazzi (h. 15.00 e h. 16.30). Un Carnevale non solo per famiglie, grazie alla conferenza “Riti e Istituzioni della trasgressione del Carnevale” che l’esperta Flavia Cellerino terrà il giorno 5 febbraio alle ore 11.00 presso la Biblioteca De Amicis e che si concentrerà sull’evoluzione storica, sociale, religiosa e culturale del carnevale nella società occidentale tra scambi e contaminazioni tra culture tra loro molto differenti.

Domenica 15 febbraio, oltre a un nuovo ciclo di laboratori e letture, la Festa di Carnevale sarà soprattutto tanta musica negli spazi all’aperto del Porto Antico a cui partecipare mascherati trascinati dalle note dei giovani gruppi musicali genovesi di Casa della Musica e dalla performance del cantante Pape Thiam Fajar in rappresentanza della Comunità Senegalese.