Cronaca

Furti, possesso di armi da taglio e ricettazione: 3 arresti e 7 denunce a Genova

Genova. Tre persone fermate e sette denunce per ricettazione, resistenza, possesso di armi da taglio e inosservanza delle misure di sicurezza. Questo il bilancio degli ultimi cinque giorni di attività delle pattuglie della Polizia Municipale.

Sabato 24 gennaio alle ore 17,45 circa, due agenti in servizio di pattuglia in via Sampierdarena sono stati richiamati dal proprietario di un esercizio commerciale, che ha chiesto aiuto per interrompere un tentativo di furto nel negozio, dove due giovani stavano tentando di sottrarre della merce. I due, abbandonata la refurtiva, si sono dati alla fuga inseguiti dagli agenti e mentre uno è riuscito a far perdere le proprie tracce, l’altro è stato intercettato e fermato qualche decina di metri dopo e condotto in Questura, dove dagli accertamenti è risultato che l’uomo, di nazionalità romena e già condannato in precedenza per furto aggravato in flagranza di reato, aveva a suo carico un’ordinanza di divieto di dimora nella provincia di Genova emessa dal Tribunale. Il giovane è stato denunciato e messo a disposizione dell’autorità Giudiziaria.

Tre giorni dopo, martedì 27 gennaio, una pattuglia della Polizia Municipale che stava effettuando un servizio di controllo sui veicoli in transito, alle 17,30 ha intimato l’alt ad uno scooter su cui viaggiano due giovani. Il conducente si è fermato, ma dopo alcuni momenti gli agenti si sono resi conto che il motociclo era stato rubato. Il giovane ha quindi provato a fuggire ed è nato un parapiglia al termine del quale i ragazzi sono stati bloccati dagli agenti e trasportati in questura per l’identificazione. Entrambi, di nazionalità sudamericana, sono stati denunciati per resistenza, ricettazione e possesso di armi da taglio, mentre al conducente è stata contestata anche la guida senza patente.