Elisoccorso, Rosso (FI): “Mezzo fermo e la Regione non approva il preventivo per la manutenzione”

Liguria. Il servizio di elisoccorso torna al centro della polemica. In Regione è stata presentata una interrogazione da parte del consigliere di Forza Italia Matteo Rosso: la vicenda è quella dell’elicottero Agusta Westland A109 Power Grand, che la Fondazione acquistò da Finmeccanica, tra il 2008 e il 2009, al prezzo di sei milioni e mezzo di euro e venne donato alla Regione Liguria destinato a potenziare il servizio di elisoccorso.
“Purtroppo l’elicottero è fermo per manutenzione ordinaria, che però non viene fatta. Vi è da premettere che probabilmente se la Regione avesse ceduto il mezzo ai vigili del fuoco a fine 2013 (come tra l’altro previsto dalla convenzione) avrebbero provveduto a fare tutte le manutenzioni previste e l’elicottero avrebbe potuto continuare a volare” osserva Matteo Rosso.

Il consigliere regionale dice di volerci vedere chiaro: “Infatti ad oggi risulterebbe che la Regione abbia in mano un preventivo per lavori di manutenzione per un ammontare di circa 100.000 euro, che pare non sia stato mai accettato ufficialmente. Sembrerebbe anche che per perdere tempo ad ottobre il mezzo sia stato trasferito a Reggio Emilia presso la ditta Euroavia. A questo punto erano scadute altre revisioni per cui hanno riformulato il preventivo che sino a oggi non è stato mai accettato dalla Regione”.

“La conclusione è che il mezzo è tuttora fermo presso la ditta, che tra l’altro pare voglia da adesso in poi, far pagare lo stazionamento in hangar. Si parla di una possibile vendita, ma di fatto l’unica cosa certa è il menefreghismo della giunta regionale e di Montaldo a causa del quale continuano a maturare dei costi per il nulla ed il mezzo non può volare” conclude Matteo Rosso.