Quantcast

Depuratore a Ronco: acquistata l’area, operazione a costo zero per il Comune di Rapallo

Rapallo. È stato sottoscritto oggi l’atto notarile per l’acquisizione al patrimonio del Comune di Rapallo del diritto di proprietà di un’area appartenente alla Regione Liguria propedeutica alla realizzazione del nuovo depuratore in località Ronco.

L’intera zona interessata dall’intervento è costituita, in massima parte, dall’area di proprietà regionale, mentre una piccola porzione (di circa 170 metri quadri), che corrisponde ad una porzione di un antico sentiero di attraversamento della zona Costaguta Ronco, è di proprietà comunale. Il prezzo della compravendita è di 265.460 euro.

Contestualmente al contratto di compravendita con Regione Liguria è stato siglato con Mediterranea delle Acque Spa (soggetto gestore del Servizio Idrico Integrato) l’atto di costituzione di diritto di superficie sull’area in questione, comprensiva dell’ex tratto di sentiero di attraversamento della zona Costaguta Ronco. Il prezzo di vendita del diritto di superficie è esattamente lo stesso stabilito nel contratto di compravendita degli immobili tra Comune e Regione: 265.460 euro. L’operazione è quindi a costo zero per il Comune, dato che anche le spese notarili sono a carico del soggetto gestore.

“La realizzazione dell’impianto di depurazione è un’opera di pubblica utilità necessaria per dotare la città di Rapallo di un nuovo depuratore adeguato alle esigenze di cittadini e turisti – osserva il sindaco Carlo Bagnasco – La realizzazione risulta urgente per evitare di ricevere multe da Bruxelles vista la procedura di infrazione comunitaria in corso”.

“Concordo con il sindaco sulla necessità di svolgere, nel rispetto dei tempi e dei modi previsti dalle normative, tutte le procedure necessarie per realizzare quanto prima l’opera per non incappare nelle sanzioni europee” aggiunge l’assessore con delega al Depuratore, Arduino Maini.