Quantcast
Sport

Il Cus Genova Rugby ospita il Piacenza e chiama a raccolta i tifosi: tutti al “Carlini”risultati

Genova. Si gioca alle 15,30, si gioca al “Carlini”, si gioca con il Piacenza, si gioca una partita che non sarà ancora fondamentale, di quelle da dentro e fuori, ma che è di sicuro più che importante per il campionato del Cus Genova Rugby. Per questo, la parola d’ordine tra i sostenitori biancorossi è: Tutti al “Carlini”, domenica 1 febbraio.

Tutti al “Carlini”, la casa del Cus, a sostenere una squadra che sta impegnando al massimo, ad ogni allenamento, ad ogni partita, per continuare a crescere. Tutti al “Carlini”, a tifare per i colori che tengono in alto la Genova ovale, ad incitare i ragazzi che proveranno a portare a casa una vittoria pesante.

Il Piacenza è formazione insidiosa, tosta fisicamente, ben impostata. Nel girone precedente gli emiliani hanno vinto in casa loro, ed era la prima giornata del campionato, mentre hanno pagato il dazio del “Carlini” al ritorno. E ora deve essere di nuovo così, il “Carlini” deve essere la base su cui costruire la salvezza del Cus Genova Rugby. Visto anche com’è importante il fattore casalingo in questa poule salvezza.

Per questo, domenica, tutti al “Carlini”, dove sarà possibile ancora acquistare l’abbonamento per le quattro partite casalinghe che rimangono al costo, simbolico, di 20 euro. Un motivo in più per non tirarsi indietro, e presentarsi numerosi domenica alle 15,30.