Quantcast
Sport

“Ciao Grava”: gli arbitri di calcio hanno ricordato Gabriele

Genova. Nel primo fine settimana calcistico dopo il suo decesso, avvenuto nella serata di domenica 11 gennaio, gli arbitri liguri hanno ricordato Gabriele Gravante.

Il 20enne genovese, studente universitario di Ingegneria, morto a seguito dell’impatto col suo scooter contro un’ambulanza in sirena, era infatti un direttore di gara della sezione AIA di Genova.

Su tutti i campi, prima di ogni incontro, sia ieri che oggi, è stato osservato un minuto di raccoglimento in sua memoria. Molte terne arbitrali sono scese in campo indossando una maglietta con le scritte “Ciao Grava” sul petto e “Sei sempre con noi!” sul retro, nel ricordo del giovane che condivideva la loro passione.

Nella foto, scattata prima di Legino-Albenga di Promozione, l’arbitro Federico Ursi e gli assistenti Federico Cuccu e Fabio Canova entrati in campo la maglia dedicata a Gabriele.