Quantcast
Sport

Calcio, Serie D: Lavagnese e Sestri Levante sfruttano il turno favorevole e ritrovano i 3 puntirisultati

DSC 8250

Lavagna. Il girone A della Serie D ha giocato d’anticipo, dato che mercoledì tornerà in campo per gli incontri del 22° turno. Fatta eccezione per tre partite, che andranno in scena oggi, la 21ª giornata si è giocata ieri. Turno positivo per Lavagnese e Sestri Levante, vittoriose su avversarie in caduta libera; ancora ko il RapalloBogliasco che precipita verso la retrocessione.

La Lavagnese si è riscattata dalle recenti deludenti prestazioni e, dopo quattro giornate di astinenza, è tornata al successo. Al “Riboli” i bianconeri hanno liquidato il Vallée d’Aoste con il risultato di 4-1. La formazione allenata da Andrea Dagnino conferma così il proprio valore quando gioca tra le mura amiche, dove ha ottenuto ben 25 punti su un massimo di 30 disponibili.

Contro un’avversaria modesta, che dovrà faticare per salvarsi, i bianconeri hanno chiuso i conti già nella prima frazione, con le reti di Garrasi al 16°, Damiani al 24° e Croci al 36°. Un’ingenuità difensiva ha permesso agli ospiti di andare a segno con Casimirri al 40°. Nel secondo tempo, però, i valdostani sono rimasti in dieci per l’espulsione di Nazari al 16° e Boggiano ha chiuso i conti con un gol al 39°.

La Lavagnese ha giocato con Parma, Brusacà (s.t. 1° Cocurullo), Garrasi, Avellino, Ferrando, Passiglia, Genovali, Damiani (s.t. 27° Boggiano), Di Paola, Formigoni (s.t. 12° Canu), Croci; a disposizione Roi, Davico, Casassa, Venuti, Di Pietro, Della Cella.

Il Vallée d’Aoste condotto da Erbetta si è schierato con Amato, Balbis, Bonomo Garcia, Salese, Del Duca, Nazari, Jeantet (s.t. 27° Calabrese), Gerbaudo, Orlando, Casimirri (s.t. 44° Sako), Roncari (s.t. 5° Kambo); in panchina Scarpelli, Peveri, Grenier, Sbardella. Sono stati ammoniti Roncari, Del Duca, Di Paola, Cocurullo, Balbis.

Ritrova la vittoria anche il Sestri Levante, reduce da due pareggi e una sconfitta. I corsari hanno battuto il Derthona con lo stesso risultato dell’andata: 2 a 0. La prima rete è arrivata al 36° del primo tempo: Longobardi va via ad un paio di avversari sulla destra, mette in area dove Firenze devia la sfera, irrompre Cardini che insacca. Al 27° del secondo tempo il raddoppio: ripartenza del Sestri, Firenze serve in profondità Provenzano che evita Petrone e mette al centro dove lo stesso Firenze appoggia in rete.

Francesco Baldini ha mandato in campo Stancampiano, Melli, Gallotti, Boisfer, Lorenzini, Mautone, Provenzano (s.t. 34° Guazzoni), Monacizzo (s.t. 46° Marchesi), Longobardi, Firenze (s.t. 40° Olivieri), Cardini; in panchina Moscato, Pane, Bettati, Lungu, Sanashvili, Pescatore.

Il Derthona guidato da Daidola ha giocato con Ferraroni, Petrone, Nebbia (s.t. 34° Ciappellano), Battaglia, Montingelli (s.t. 25° Ottonello), Miale, Bruni, La Caria, Chirico (s.t. 29° Dell’Aglio), Baudinelli, Mazzocca; riserve Aleati, Andreis, Giordano, Repetto, Pesola, Gilio. Sono stati ammoniti Petrone, Battaglia, La Caria, Chirico, Baudinelli tra i locali; Melli, Lorenzini, Provenzano tra gli ospiti.

Terza sconfitta consecutiva per il RapalloBogliasco, in un ambiente nel quale iniziano a circolare voci di una mancata iscrizione nel caso di discesa in Eccellenza. I bianconeri sono usciti battuti 4 a 1 dal campo del Borgosesia.

Locali sul doppio vantaggio nel giro di 10 minuti, con rete di D’Iglio e autogol di Calzolaio. Nel secondo tempo D’Iglio fa tris al 10°, Pesaresi accorcia al 39° e Bellitta fissa il punteggio sul 4-1 al 45°.

Antonio Soda ha schierato Cvetkovic, Cimino (s.t. 17° Taddeucci), Moresco, Calzolaio, Ruopolo, Cintoi, Groppo (s.t. 32° Repetto), Owosu (s.t. 27° Fallagario), Pesaresi, Simeoni, Zivkov.

I locali, guidati da Marra, hanno giocato con Fiorio, Masella, Mameli, Mazzotti (s.t. 24° Milani), Gianola, Bruzzone, D’Iglio, Alvitrez (s.t. 29° Bellitta), Piraccini, Tognoni (s.t. 12° Gasparri), Marra.