Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Serie B: l’Entella strappa un pareggio a reti inviolate dal campo del Bari risultati

Chiavari. Punto dopo punto, l’Entella prova ad avvicinarsi al traguardo salvezza. Sette pareggi nelle ultime otto partite; una striscia di segni “X” interrotta solamente dal successo sul Vicenza. Dieci punti raccolti in otto gare permettono ai chiavaresi di restare in corsa per il proprio obiettivo: la permanenza in Serie B. Oggi i biancocelesti hanno portato a casa un punto dal temuto campo di Bari; perdono però una posizione in classifica, scavalcati dal Brescia, e scendono al 17° posto. Per non precipare occorre iniziare a vincere.

Ospiti di una formazione desiderosa di riscatto dopo due sconfitte di fila, che sta disputando una stagione al di sotto delle aspettative, i ragazzi di mister Prina hanno giocato alla pari con i rivali. Le occasioni da rete sono state poche da entrambe le parti; 0 a 0 il risultato finale.

La Virtus Entella si schiera con un 4-3-2-1 con Paroni; Iacoponi, Cesar, Russo, Belli; Botta, Battocchio, Volpe; Sansovini, Mazzarani; Lanini. In panchina siedono Ayoub, Lewandowski, Costa Ferreira, Di Tacchio, Gerli, Keita, Latour, Litteri.

Nicola manda in campo un 3-5-2 con Donnarumma, Salviato, Camporese, Filippini, Sabelli, Romizi, Defendi, Schiattarella, Calderoni, Ebagua, Caputo. A disposizione ci sono Guarna, Ligi, Donati, Gomelt, Sciaudone, De Luca, Rozzi, Galano, Boateng.

Arbitra La Penna (Roma 1) assistito da Raparelli e Pentangelo; quarto uomo Valiante.

Il “San Nicola”, nonostante il Bari non sia nelle posizioni di vertice, è lo stadio con il maggior numero di presenze sulle tribune dell’intera Serie B 2014/15. L’Entella, però, non pare intimorita.

Dopo aver contenuto il fervente avvio dei locali, i biancocelesti si rendono pericolosi al 13°: Lanini scatta al limite del fuorigioco, entra in area e fa partire un diagonale, troppo angolato.

Al 23° viene ammonito Romizi. Alla mezz’ora Sabelli crossa in mezzo, Caputo si impossessa della sfera ma, da ottima posizione, non riesce a concludere. Al 36° Defendi cerca la porta da posizione defilata, pallone alto.

Al 38° cartellino giallo per Cesar, reo di un fallo su Defendi. Poco dopo Filippini ci prova da distanza siderale: palla a lato. Poche emozioni, niente recupero: 0 a 0 all’intervallo.

Nicola ripresenta la sua squadra con una variazione: Donati al posto di Romizi. Al 9° Russo atterra Caputo al limite dell’area: ammonizione e calcio di punizione. Se ne incarica Ebagua che non trova la porta.

L’Entella prova a rifarsi viva all’11° con un tiro di Mazzarani; facile la parata di Donnarumma. Allo stesso modo Paroni non corre pericoli su un tentativo di Donati.

Prina al 19° manda in campo Costa Ferreira per Sansovini; Nicola risponde con Galano al posto di Calderoni. L’Entella bada a difendere il pareggio mentre i pugliesi passano ad un 3-4-3 maggiormente offensivo.

Il Bari, però, non va oltre un diagonale di Ebagua bloccato da Paroni e un tiro di Schiattarella sopra la traversa. Al 31° De Luca entra in sostituzione di Caputo. Un paio di minuti più tardi l’ultimo entrato mette in mezzo un pallone dalla bandierina sul quale Salviato, con un colpo di testa, sfiora il palo.

Al 35° Paroni compie una provvidenziale parata su un tiro al volo di Ebagua, servito da De Luca. Un paio di minuti dopo l’attaccante ex Spezia impegna ancora il numero 1 dell’Entella.

Il secondo cambio tra gli ospiti, al 38°, vede Di Tacchio prendere il posto di Lanini. Nei tre minuti di recupero le due squadre non sanno più rendersi pericolose e l’Entella, per la terza volta in questo campionato, chiude una partita a reti inviolate.

Pur soffrendo l’Entella impatta contro una corazzata resa innocua da una grande prestazione degli uomini di Prina, sempre in partita, sempre concentrati e pronti a sacrificarsi l’uno per l’altro. Una buona prova in un momento di grande difficoltà per i numerosi infortuni ed indisponibilità.