Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Parma-Sampdoria: tre punti tutt’altro che facili risultati

Più informazioni su

Parma. Una città, quella ducale, con meno di duecentomila abitanti, che ha saputo tuttavia conquistarsi un posto fra i commensali della Serie A, spesso riuscendo a sedersi molto vicino al capotavola.

A tal proposito è utile ricordare che persino nel suo primo anno di Serie A (’90/91, coinciso con lo scudetto della Samp), la matricola Parma si è piazzata al quinto posto, mentre l’anno successivo si è aggiudicata la Coppa Italia e quello dopo addirittura la Coppa delle Coppe europea… ecco perché i numeri relativi ai precedenti incontri al Tardini non sorridono al Doria: 11 sconfitte, 5 pareggi e solo 2 vittorie.

Fa bene, dunque, mister Mihajlovic a “mettere i puntini sulle i” nel pre-partita, perché sarà indubbiamente un match difficile, al di là (anzi, soprattutto per questo) della posizione in classifica dei ducali, indubbiamente figlia delle traversie legate al cambio di proprietà.

I giocatori della Sampdoria sono attesi ad una prova di maturità … per dimostrare che i previsti arrivi di Muriel ed Eto’o sarebbero solo due ciliegine sulla torta.

Probabili formazioni:

Parma (3-5-2): Mirante; Paletta, Lucarelli, Costa; Cassani, Mauri, Lodi, De Ceglie, Gobbi; Cassano, Palladino. All.: Donadoni.
A disposizione: Iacobucci, Mendes, Felipe, Santacroce, Rispoli, Nocerino, Mariga, Galloppa, Lucas Souza, Bidaoui, Pozzi.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Obiang, Palombo, Duncan; Soriano; Eder, Bergessio. All.: Mihajlovic.
A disposizione: Romero, Da Costa, Gastaldello, Fornasier, Cacciatore, Marchionni, Correa, Rizzo, Krsticic, Wszolek, Djordjevich, Okaka.