Quantcast
Sport

Basket, Serie C nazionale: Cus Genova, settimana complicata in vista della trasferta di Brarisultati

Patria

Genova. Seconda trasferta consecutiva per il Cus Genova nel girone A della Serie C nazionale: dopo la sconfitta di misura rimediata a Follo la scorsa settimana gli uomini di Maestri per la quarta giornata di ritorno sono attesi, domenica 1 febbraio alle ore 18, al palasport di viale Risorgimento a Bra dai locali dell’Abet Laminati che seguono i cussini in classifica staccati di soli 2 punti.

All’andata, al PalaCus, i biancorossi genovesi riuscirono a strappare una preziosa quanto risicata vittoria (77-72 il risultato finale) rimontando uno svantaggio in doppia cifra negli ultimi due minuti di partita; decisiva fu in quel caso l’abnegazione difensiva e la determinazione che diedero il via a una rimonta feroce, la prima di una lunga serie di quarti periodi giocati all’arma bianca. Importanti furono i quattro giocatori andati in doppia cifra (Macrì, Bedini, Bigoni e Mangione) ma decisiva fu soprattutto la difesa che costrinse i braidesi a soccombere per 43-24 nella seconda metà della partita, dopo che si era andati al riposo sul 48-34 per gli ospiti.

Due vittorie nelle ultime cinquq partite per Bra, una sola per il Cus Genova, quella in trasferta a Trecate; 50% di vittorie casalinghe per Bra e identico score in trasferta per il Cus. Va da sé che l’incontro si preannuncia oltremodo equilibrato.

Sarà decisivo da parte genovese l’approccio alla partita troppe volte deficitario per intensità ed efficacia, così come ci si aspetta che Bra possa non cadere nuovamente nell’errore di alzare le mani dal manubrio molto prima di avere tagliato lo striscione di arrivo: coach Abbio, dall’alto della sua esperienza avrà catechizzato a dovere i suoi.

Miglior realizzatore e assistman dei piemontesi è Radu Mihai Draghici, che mette a segno 12.3 punti e 2.4 assist a partita; Emanuele Tarditi è il miglior rimbazista (8.3) il miglior stoppatore (1.3) e primo in valutazione (16).

Settimana estremamente complicata in casa genovese con molti giocatori che hanno effettuato lavoro differenziato per smaltire acciacchi e infortuni e con la squadra che ha potuto allenarsi in dieci solamente per un breve periodo dell’allenamento di mercoledì; sicuramente questo aspetto crea un’ulteriore difficoltà in vista del match: Macrì sta riassorbendo la botta patita a Follo e dovrebbe essere della partita sebbene non al 100%, Bigoni, Dufour e Mangione hanno dovuto affrontare lievi affaticamenti muscolari mentre Patria (ritorno a casa per lui che è nato e cresciuto a Bra), convive da ormai parecchie settimane con una fastidiosa infiammazione a un ginocchio; Capecchi è ancora out e dovrebbe rientrare in gruppo martedì prossimo.

Come si può intuire non una vigilia facile anche se siamo sicuri che la squadra biancorossa riuscirà ad ovviare alle difficoltà presentandosi compatta e battagliera alla palla a due.

Arbitreranno Longhini di Alessandria e Regis di Cigliano.

Nella foto (Giorgio Scarfì): Patria, immortalato al tiro contro Serravalle, ritorna a calcare il parquet della sua città natale contro la squadra che lo ha cresciuto.