Quantcast
Sport

Basket, Serie C nazionale: Cus Genova ospite dell’ambizioso Follorisultati

Baiardo

Genova. La sedicesima giornata di campionato, la terza di ritorno, vedrà il Cus Genova di scena in trasferta alla Spezia contro il Basket Follo, sabato 24 gennaio al PalaMariotti, palla a due alle ore 18,30. Gli spezzini occupano la terza posizione, l’ultima utile per l’accesso alla seconda fase, con 11 vittorie e 4 sconfitte in coabitazione con Domodossola, Spezia e Trecate, e sono reduci da quattro vittorie consecutive.

Dalla scorsa partita, vinta in trasferta a Loano, possono contare anche su un nuovo innesto di qualità, Matteo Russo (già visto in Serie B con le maglie di Lucca e Montecatini), che da una parte chiarisce quanto forti siano le motivazioni legate agli obiettivi di promozione della società del presidente Amadori, dall’altra va a sopperire un periodo problematico dal punto di vista infortuni, con i fratelli Steffanini e il lungodegente Madiotto fermi ai box.

La squadra biancoazzurra all’andata sbancò piuttosto agevolmente il Palacus infliggendo agli universitari di Genova un ventello di scarto grazie ai 20 punti a testa di Andrea Russo e Delibasic e ai 14 con 7 rimbalzi di Cassettari.

Milos Delibasic è il giocatore dal maggior rendimento degli uomini di Gioan: il 19enne serbo è il miglior realizzatore della squadra con 18.5 punti di media (terzo nella classifica marcatori), tirando con il 68% da due (secondo nella speciale classifica davanti al cussino Macrì) e quarto assoluto per quanto riguarda l’indice di valutazione; cifre invidiabili per un 1995 all’esordio in un campionato nazionale ma già premiato come miglior giocatore alle finali nazionali under 19 elite disputate lo scorso maggio a Grado con la maglia del Tigullio Santa Margherita Ligure.

Proprio il duello Macrì-Delibasic, seppur in ruoli diversi, si prospetta interessante perché vede di fronte due 1995 che sono riusciti a ritagliarsi un ruolo importante, spesso decisivo in un campionato nazionale senior, seppur disputato da under e all’esordio assoluto.

Il Cus arriva a questa partita dopo la scoppola rimediata nell’ultima uscita casalinga contro Domodossola e deve affrontare un’altra partita delicata contro una formazione di vertice: lo staff ha lavorato per eliminare le naturali scorie che rimangono nella testa e nel fisico dopo un -33 a domicilio; è vitale riazzerare dando il giusto peso all’episodio e ripartire da quanto di buono fatto in precedenza, soprattutto in trasferta.

Il giudice sportivo a seguito dell’ultima partita ha squalificato per una giornata il dirigente Grasso e Angelo Bedini, ma la società, per quest’ultimo, ha deciso di commutare la squalifica nella pena pecuniaria, pertanto la guardia bordigotta sarà regolarmente a disposizione di coach Maestri.

Arbitreranno l’incontro Falletta di Loano e De Giorgi di La Spezia.

Nella foto (Giorgio Scarfì): Baiardo al tiro nella scorsa partita.